Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, l’Esperto risponde: è fatta per Destro e Zaccardo? Arriva Drogba? Possibilità per Santon?

Calciomercato Milan, l’Esperto risponde: è fatta per Destro e Zaccardo? Arriva Drogba? Possibilità per Santon?

CALCIOMERCATO MILAN ESPERTO – Torna l’appuntamento seguitissimo con il nostro Esperto di mercato. Ci avete fatto moltissime domande sulla nostra pagina Facebook, di seguito troverete tutte le risposte!

Simone Caddeo e Giovanni Bravo mi chiedono se per Destro è fatta ed arriverà al Milan.
Finora si tratta di un’indiscrezione quella relativa ad un suo approdo molto probabile al Milan con la formula del prestito con obbligo di riscatto della metà del suo cartellino. Certamente è un giocatore che piace e lo ha detto anche il presidente Silvio Berlusconi.

Ares Capriolo domanda perchè il Milan sia gestito male.
Diciamo che la società non ha attuato la programmazione necessaria per arrivare a sostituire degnamente i vari campioni che per un motivo o per l’altro hanno lasciato o sono stati ceduti.
Il progetto giovani di cui si parla andava attuato già da tempo e speriamo che verrà davvero messo in pratica.
In passato sono state fatte delle scelte sbagliate, sia a livello tecnico che economico, ma ora non si devono più ripetere.

Michele Ferreri e Luca Petrillo vogliono sapere se ci saranno acquisti per la difesa e se un papabile può essere Ogbonna.
Gli acquisti in difesa sono vincolati alle cessioni che si effettueranno. Per quanto riguarda il ruolo di centrale solo la partenza di uno tra Acerbi e Zapata aprirebbe la strada ad un nuovo acquisto. Ogbonna, nello specifico, lo vedrei più probabile a giugno tenendo sempre conto che costa circa 15 milioni, una cifra considerevole. Sulle fasce qualcuno partirà certamente e pertanto verrà preso almeno un terzino.

Guglielmo Drago chiede se ci sarebbero i soldi per acquistare Falcao.
Ricordiamoci sempre che il presidente Berlusconi è una persona molto ricca e potrebbe acquistare qualsiasi calciatore. Ma i tempi sono cambiati e spese così onerose, come quella che comporterebbe l’operazione Falcao, non verranno più fatte. Anche perchè un acquisto del genere farebbe tornare il bilancio in passivo, nonostante si tratti di un giocatore veramente straordinario.

Marco Bonelli mi domanda perchè Berlusconi dice che Balotelli arriva e Allegri resta, ma poi cambia le sue dichiarazioni.
Innanzitutto non mi sembra che il presidente abbia dichiarato che SuperMario sarebbe arrivato. Nella sua prima visita stagionale a Milanello aveva detto che gli piaceva come giocatore, poi probabilmente ha cambiato idea venendo a conoscenza delle varie vicissitudini che hanno coinvolto Balotelli in Inghilterra. Ricordiamoci che a causa della sua cattiva condotta siede spesso in tribuna.

Per quanto concerne Allegri ritengo che la sua conferma sia sempre stata una cosa di facciata. A Berlusconi non piace Allegri. Lo si era ben capito dopo Milan-Barcellona della passata stagione quando il patron rossonero sulle tribune fece capire palesemente che disapprovava il gioco espresso dalla squadra. E anche altre volte non perso occasione per punzecchiarlo, sempre sul gioco. Penso che a fine stagione ci sarà il divorzio tra Allegi ed il Milan.

Michy Setzu e Alessandro Lacqua chiedono se è possibile l’arrivo di Drogba a gennaio.
Io penso di no. Dei contatti ci sono stati, ma il giocatore chiede troppi soldi e il Milan non glieli vuole dare considerando l’età avanzata dell’ivoriano. E’ più verosimile che vada alla Juventus.

Flavia Milanista: è vero che c’è l’intesa con il Parma per Zaccardo nel caso in cui parta Abate?
Le indiscrezioni che arrivano sembrano confermare questa voce. Anche se dopo aver sventolato ai quattro venti che il Milan punta sui giovani, sarebbe poco comprensibile che Galliani vada ad acquistare Zaccardo che ha 31 anni.

Enrico La Neve è curioso di sapere se veramente può arrivare Santo e a quale prezzo.
Santon può arrivare certamente se parte Abate (destinazione Zenit San Pietroburgo). Ma anche in caso di doppia partenza di Antonini e Mesbah potrebbe essere acquistato il terzino del Newcastle United, che ha un prezzo di circa 7 milioni di euro.

Davide Daniele è interessato a conoscere i motivi per i quali Berlusconi, se non ha più voglia di investire per rinforzare il Milan, non lascia il suo posto ad altre persone con idee nuove.
E’ difficile rispondere a questa domanda. Si possono ipotizzare più risposte.
Potrebbe essere che al momento non ci sia nessun acquirente in grado di soddisfare le richieste economiche di Berlusconi o che non ci siano proprio acquirenti. Oppure il presidente rossonero punta realmente a far tornare il club ai vertici con un progetto basato sui giovani, pertanto non vuole vendere.
Ci sono più ipotesi plausibili. A precise domande, simili a questa, Berlusconi ha sempre risposto che il Milan è un affare di cuore e non è in vendita. In estate ha aperto all’ingresso a nuovi soci, ma ha smentito che ci siano stati contatti in seguito.

Fabiu Lilliu domanda se Flamini andrà al Napoli.
I partenopei finora hanno mostrato un timido interesse per il nostro centrocampista e sembra che la momento abbiano altre priorità. La cessione di Flamini non è però da escludere.

Riccardo Dall’Oglio, Emanuele Russo e Carl Davy vogliono sapere chi acquisterà il Milan.
La premessa, ripetuta più volte da Adriano Galliani, è che il Milan deve prima cedere per poter poi acquistare. Una volta ceduti alcuni giocatori, penso che verranno effettuati almeno tre acquisti. Uno per reparto.
I nomi è difficile farli oggi. I giocatori che piacciono sono parecchi e indicare con precisione chi arriverà sicuramente non è fattibile. Ma ritengo che nel mercato di gennaio la società farà alcuni interventi per migliorare la rosa e puntare con maggiore decisione ad una posizione di classifica che assicuri l’ingresso in Europa.

L’Esperto di calciomercato – www.Milanlive.it