Preziosi Galliani
Enrico Preziosi & Adriano Galliani (©Getty Images)

Adriano Galliani dal 14 aprile è uscito definitivamente dal Milan, ma si torna a parlare di lui. Non positivamente però. Stando a quanto riportato dall’agenzia Ansa, infatti, è coinvolto in un’inchiesta riguardante la compravendita dei diritti televisivi.

La Procura di Milano afferma che Galliani avrebbe fatto parte col presidente del Genoa Enrico Preziosi e altre persone di «un’associazione a delinquere in grado di interporsi fin dal 2009 tra il mercato e le squadre di calcio, cui spettano gli ingenti benefici della commercializzazione in Italia e all’estero dei diritti audiovisivi (stimabili in non meno di 1,5 miliardi all’anno) e il mercato, per appropriarsi illecitamente e clandestinamente di una fetta consistente di questi».

L’ex dirigente del Milan non risulta ancora formalmente iscritto nel registro degli indagati. Oltre a Preziosi, sono coinvolti nella vicenda anche tre ex manager di Infront Italy (Marco Bogarelli, Andrea Locatelli e Giuseppe Ciocchetti) e l’imprenditore Riccardo Silva, patron della MP&Silva, società che si occupa di distribuzione di diritti tv sportivi nel mondo.

L’agenzia Ansa ha interpellato lo stesso Galliani, il quale ha spiegato: “Sono caduto dalle nuvole, quando ho visto la notizia ho sentito il mio avvocato, Niccolò Ghedini. Mi ha confermato che non sono indagato e mi ha detto di stare sereno e tranquillo. Ero vicepresidente di Lega, era normale che parlassi con l’advisor”.

 

Redazione MilanLive.it