Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

Come abbiamo scritto in precedenza, Adriano Galliani risulta coinvolto con Enrico Preziosi, Riccardo Silva e tre ex manager Infront Italy in un’inchiesta inerente la compravendita di diritti televisivi.

L’ex amministratore delegato del Milan non è iscritto nel registro degli indagati, però la Procura di Milano lo ha indicato come creatore di una vera e propria associazione a delinquere che aveva il fine di appropriarsi illecitamente e clandestinamente di una parte consistente dei ricavi televisivi. Intanto sono spuntate delle intercettazioni telefoniche che hanno protagonisti Galliani e Marco Bogarelli, ex presidente Infront Italy. Le parole sono state riportate da La Gazzetta dello Sport e da altre fonti giornalistiche.

Bogarelli: “(…) Basta Agnelli però…o no?”.
Galliani: “e…lo so…ho capito…e come si fa a fermarlo? Io glielo dico”.
Bogarelli: “E lo so, ma in Lega qualcuno dovrà dire qualcosa, qualche società, troviamo spazio da qualche parte, perché veramente oltre a essere un imbecille per altro….cioè, non è che è un genio…non lo so, poi va in Germania a sputtanare la Lega…io adesso gli scrivo, basta, non può avere…tutti che sputano sul calcio italiano, come si fa a vendere?”.
In seguito, parlando dei cosiddetti diritti d’archivio, Galliani usa tono molto duri: “(…) L’arroganza è cosa della Juventus che ad essa non sa sfuggire…commento che io ho fatto, voglio dire, loro bisognano darli…perché il signor Agnelli prende 100 milioni dalla Lega Calcio”.
A tal proposito poi il 72enne brianzolo commenterà: “Continua a sputare merda sul calcio italiano e vive di quello. È pazzesco, è pazzesco. (…) Comunque adesso bisogna dargli addosso a questo signore perché non va bene”.
E ancora, in una chiamata successiva, l’ex ad rossonero ribadisce che Agnelli “continua a sputare merda sul calcio italiano” e “vive di quello”. “È pazzesco, è pazzesco – dice ancora Galliani – appena fatto una polemica, quindi per caso mi ha chiamato un’agenzia di stampa, io non avrei neanche risposto…gli ho detto: `no, guardi, non leggo le interviste del signor Agnelli´. Comunque adesso bisogna dargli addosso a questo signore perché non va bene”. E quando Bogarelli gli dice che è “impazzito, credo proprio sia fuori di testa”, Galliani risponde: “Sì, sì”.