Home Calciomercato Milan Amauri svela il retroscena: “Dovevo trasferirmi al Milan”

Amauri svela il retroscena: “Dovevo trasferirmi al Milan”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:50

L’ex centravanti Amauri racconta di essere stato a un passo dal Milan nel mercato invernale 2012, quando era della Juventus e poi passò alla Fiorentina beffando i rossoneri nella corsa Scudetto.

Amauri retroscena calciomercato Milan
Amauri (©Getty Images)

Amauri alla Juventus fu un flop, nonostante venisse da un’ottimo biennio al Palermo. La prima stagione in realtà non fu negativa (14 gol totali), ma le successive sì.

Già nel gennaio 2011 il club bianconero lo mandò in prestito a Parma e si mise in mostra con 7 gol in 11 presenze. Tornò a Torino sperando che Antonio Conte gli desse spazio e così non fu. Rimase fuori squadra e a gennaio 2012 arrivò un nuovo prestito, ma alla Fiorentina.

Amauri a Sky Sport ha raccontato cosa successe ai tempi: «Marotta cercò di vendermi al Marsiglia, ma rifiutai. Sentivo l’appoggio di Conte, che però mi mise fuori rosa. A gennaio dovevo andare al Milan e non a Firenze. A fine mercato i rossoneri mi dissero che la trattativa non si sarebbe conclusa e io non potevo restare fermo per tutta la stagione. Il mio gol a San Siro consentì alla Juventus, che vinse a Palermo, di conquistare la vetta della classifica».

Il centravanti italo-brasiliano era stato vicino al Milan nel gennaio 2012, quando Adriano Galliani provò prima a prendere Carlos Tevez e poi ripiegò su Maxi Lopez. Passò alla Fiorentina e fu decisivo proprio contro i rossoneri nel match di San Siro vinto dai viola e che segnò il sorpasso della Juve in vetta alla classifica.

LEGGI ANCHE -> NUOVO STADIO MILAN-INTER: I PROSSIMI DUE STEP