Quando il Milan sfidava le Christmas Star: che spettacolo a San Siro – VIDEO

 All’inizio degli anni ’90, il Milan dominava in Italia e in Europa. A ulteriore conferma del prestigio dei rossoneri una serie di amichevoli nelle quali la compagine, all’epoca allenata da Fabio Capello, sfidava i migliori calciatori del resto del mondo. Quando si giocava ? Durante le festività natalizie …

Franco Baresi compleanno
Franco Baresi (foto acmilan.com)

In Premier League, giocare durante le feste natalizie è quasi un obbligo, un dovere verso gli appassionati. In Italia, invece, è accaduto molto di rado dagli anni ’90 quando si è optato per le due settimane di stop dai giorni a ridosso del Natale all’Epifania. Proprio in quel decennio però c’era una squadra, il Milan, che in quel momento di vacanza, organizzava a San Siro un’amichevole a dir poco leggendaria.

L’idea venne al presidente Berlusconi: riempire San Siro di famiglie, bambini e tifosi per un nobile scopo con l’intero incasso devoluto in beneficenza. Da una parte il Milan di Fabio Capello, padrone della Serie A e tre volte di fila finalista in Coppa Campioni, dall’altra una selezione dei migliori giocatori del mondo, denominata per l’occasione Christmas Stars.

Un progetto quasi visionario ma che divenne realtà il 30 dicembre 1992 quando si è disputata la “Coppa della Bontà“, la prima di tre amichevoli natalizie consecutive tra il Milan e il Resto del Mondo con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore della popolazione della Somalia, dilaniata dalla guerra civile. Per assistere alla partita bastava pagare il prezzo simbolico di mille lire e i tifosi risposero in massa. Del resto non capitava tutti i giorni, in un’epoca come quella senza social o Youtube, vedere all’opera campioni di cui si sentiva parlare solo nei rari tg sportivi o di cui si leggevano le gesta sui quotidiani sportivi, in quegli anni molto venduti.

Per garantire la più ampia visibilità possibile all’evento, il match venne trasmesso anche in diretta tv su Italia 1. Si giocava di pomeriggio ed era quasi un “delitto” interrompere il palinsesto della rete dedicato, in quella fascia oraria, ai cartoni animati con Bim Bum Bam, seguitissimo durante le festività-

Franco Baresi e compagni si imposero 4-2 con i gol di Evani, la doppietta di Massaro e la rete finale di Serena. Gli avversari erano fortissimi. Nella prima selezione delle Christmas Stars figuravano infatti, tra gli altri,  Taffarel, Hagi, Ginola, Sammer, Careca, Suker, Elber e qualche “prestito” dal Milan ovvero Papin, Rijkaard, Savicevic e Gullit. Ad allenarli, il colombiano Francisco Maturana, tecnico del Nacional Medellin sconfitto proprio dal Milan nella finale di Coppa Intercontinentale 1989.

Milan: S. Rossi (74′ C. Cudicini), Tassotti, Gambaro, De Napoli, Nava, Baresi II, Lentini I (64′ Serena), Donadoni, Simone (46′ Albertini), Evani, Massaro – All.: Capello

Christmas Stars: Taffarel (46′ Casanova), Sivebaek (80′ Dubovski), Blanc (80′ Panadic), Boban (46′ Ginola, 74′ Rosenthal), Glonek (46′ Germain), Sabau (46′ Sforza, 74′ Berti), Savicevic (46′ Hagi), Rijkaard (46′ Sammer), Papin (57′ Elber, 74′ Oliveira), Gullit (46′ Detari), Careca (46′ Suker, 74′ Raducioiu)

Marcatori: 7′ Papin (CS); 50′ Evani (M); 61 e 85′ Massaro (M); 79′ Berti (CS); 90′ Serena (M)


Leggi anche


L’amichevole del 1993 e quei fischi a Gullit

Un anno esatto dopo, il 29 dicembre 1993, il Milan e le Christmas Stars si ritrovarono nuovamente contro a San Siro. La selezione estera era sempre molto competivia con il portiere Campos tra i pali (quello dei completini variopinti), il connazionale Hugo Sanchez, Fredi Rincon, Kazu Miura, Sforza, Laudrup in prestito .. dal Milan, il marocchino Daoudi, gli “italiani” Chamot e Sensini, Onopko capitano della Nazionale russa e Ruud Gullit.

Nell’estate 1993, l’olandese era passato dal Milan alla Sampdoria, rivale dei rossoneri per lo scudetto in quella stagione. Nonostante il glorioso passato, Ruud non venne accolto benevolmente e fu bersagliato dai fischi. Una contestazione figlia dell’amore che il pubblico rossonero nutriva ancora per l’ex Pallone d’Oro che, l’estate successiva, tornerà al Milan. Un’esperienza effimera che si concluderà con un altro trasferimento, di nuovo alla Sampdoria.
Per la cronaca il Milan vinse 5-3 con doppietta di Savicevic e i gol di Papin, Alessandro Orlando e Carbone.

Milan: S. Rossi (46′ Ielpo), Tassotti (73′ Sadotti), Al. Orlando, De Napoli, Nava, F. Galli, Lentini I, Desailly (46′ Panucci, 56′ Costacurta), Papin (46′ Massaro), Savicevic (66′ D’Aversa), Carbone – All.: Capello

Christmas Stars: Campos (46′ Wilfred), Martinsen (46′ Rimba), Chamot (46′ Sabau), Gullit (35′ Sforza, 61′ Kalusha Bwalya), Sensini (46′ Lasas), Onopko (35′ Shin Hong Gi, 61′ El Khalej Tahar), Laudrup (61′ Daoudi), Dumitrescu (46′ Makanaki, 82′ Rapaijc), Sanchez (46′ Machals, 82′ Vlaovic), Rincon (46′ Brolin), Miura (50′ Oliveira, 78′ Stanic).

Marcatori: 15′ Savicevic (M); 17′ Sanchez (CS); 27′ Carbone (M); 34′ Savicevic (M); 41′ Papin (M); 68′ Oliveira (CS); 70′ Orlando (M); 82′ Daoudi rig (CS)

L’ultima amichevole nel 1994

L’evento natalizio con le Christmas Stars ebbe talmente successo che l’organizzazione passò nelle mani di un’agenzia, la Sport Events. Quest’ultima nel 1994 organizzò due amichevoli tra il 28 e il 30 dicembre. La prima fu contro la Roma. Trasmesso dalla Rai, il match si concluse con la vittoria dei giallorossi per 2-1. Due giorni, le Christmas Stars sfidarono il Milan campione d’Europa a San Siro battendolo per 2-3  con autorete decsiva di Sordo nel finale. L’ultima selezione era meno competitiva delle precedenti. La star era Hristo Stoichkov, avversario dei rossoneri con il Barcellona nella finale di Coppa Campioni del ’94 vinta 4-0 ad Atene.

Milan: S. Rossi (46′ Ielpo), Panucci (70′ Coco), P. Maldini (53′ Tassotti), Boban (46′ Albertini), Costacurta (46′ Nava), Baresi II (32′ F. Galli), Lentini, Stroppa (46′ Eranio), Melli (46′ Sordo), Al. Orlando, Di Canio. All.: Capello

Christmas Stars: Tacconi (46′ Ladic), Arteaga (63′ Machlas), Kinder, Stimac (46′ Hong Myung Bo), Kalitzakis, Balboa (46′ Zeman), Lardin (46′ Ramos), Stoichkov (66′ Lupu), Helder (46′ Li Bing), Asanovic, Witschge (46′ Berger)

Marcatori: Boban (M) 40′; Ramos (CS) 69′; Machlas 72′ (CS); 89′ Di Canio (M); 92 aut. Sordo (CS)