Milan Inter, i goleador rossoneri che non ti aspetti nel Derby | Video

Nella storia recente del Derby di Milano non sono mancati i goleador a sorpresa tra i rossoneri. Ve ne ricordiamo alcuni che hanno fatto, a modo loro, la storia della stracittadina

Kaladze Milan
Kaladze esulta dopo il gol nel Derby 2006 (Getty)

Non sarà mai una partita come le altre, il Derby tra Milan e Inter. Dopo una decade la stracittadina milanese torna a interessare l’alta classifica con rossoneri e nerazzurri in lotta per il primato in campionato. L’ultima sfida “simile” si è disputata nell’aprile 2011 con il 3-0 per il Milan siglato dalla doppietta di Pato e dal rigore di Cassano per tre punti decisivi per la conquista dell’ultimo scudetto rossonero con Allegri in panchina.

Anche quando Milan e Inter non si sono affrontate con in palio punti importanti per la vetta della classifica in un momento decisivo per il campionato, il Derby ha riservato (quasi) sempre emozioni, consegnando agli annali le “gesta” di alcuni goleador per … una sera. Di seguito ve ne ricordiamo alcuni di parte milanista, suddividendoli per reparti.

I difensori

Quello dei difensori è il reparto che più ha stupito i tifosi rossoneri nei Derby. Non solo meteore ma anche grandi calciatori hanno scritto il loro nome nel tabellino della stracittadina.

Christian Panucci:  Acquistato dal Genoa l’estate precedente dopo un duello con la Juve, il difensore si fa subito apprezzare per lo splendido gol di testa nel Derby di andata del campionato 93-94 vinto dal Milan, 1-2, grazie anche a Papin. Un’incornata quella di Panucci su cross da calcio d’angolo che non lascia scampo a Zenga.

Paolo Maldini:  20 novembre 1994, si gioca il Derby di andata. L’Inter passa in vantaggio con Fontolan. A segnare il gol del pareggio sarà il futuro capitano. Servito da Donadoni, Paolo insacca in diagonale sorprendendo Pagliuca. Ecco il video del suo unico gol, in carriera, contro l’Inter

André Cruz: Derby di andata 1997-98. Il Milan è sotto 1-2 e ha l’occasione per pareggiare su rigore. Sul dischetto si presenta il difensore brasiliano acquistato dal Napoli e specialista sui calci piazzati. Cruz non sbaglia e regala il pari finale ai rossoneri. Sarà il suo unico gol in 13 presenze totali con il Milan

Cosmin Contra: E’ il primo e unico Derby con Fatih Terim in panchina. L’Inter passa in vantaggio con Ventola. Nella ripresa i rossoneri si scatenano con una portentosa rimonta. Sarà 4-2 finale. Splendida la stoccata sotto l’incrocio del difensore rumeno che non lascia scampo a Toldo.

Khakaber Kaladze: 14 aprile 2006, il Derby di ritorno si gioca il Venerdì di Pasqua con il Milan impegnato il martedì seguente contro il Barcellona in Champions. Partita bloccata sullo 0-0. Spiovente di Seedorf. La difesa dell’Inter tiene tutti in gioco. Kaladze, in posizione regolare, ha il tempo di stoppare la palla e infilare di potenza sotto la traversa. Nulla da fare per Julio Cesar e tre punti per i rossoneri.

Alex: Campionato 2015-16. C’è Mihajlovic sulla panchina del Milan. Il Derby di ritorno si gioca alla 22.a giornata. A fine primo tempo, i rossoneri sbloccano il punteggio con un’incornata del roccioso difensore brasiliano che sigla la seconda rete stagionale dopo quella a Frosinone. Nella ripresa Niang e Bacca completano l’opera. Finirà 3-0, una serata da ricordare in una stagione difficile, culminata con l’esonero di Mihajlovic, l’arrivo di Brocchi e il ko nella finale di Coppa Italia con la Juve

Christian Zapata e Alessio Romagnoli: Sabato di Pasqua 2017. Si gioca alle 12.30 il primo dei due Derby “cinesi”. L’Inter stordisce i rossoneri di Montella nel primo tempo con il 2-0 firmato Candreva-Icardi. Il Milan è sul punto di capitolare nella ripresa ma resiste. Accorcia Romagnoli con una deviazione in area prima dell’apoteosi al 92′ con la spaccata di Zapata che ribadisce in rete dalla linea di fondo. La goal line technology conferma. E’ il 2-2 per il Milan, un punto decisivo per la conquista del settimo posto e il ritorno in Europa.

I centrocampisti

Demetrio Albertini:  Stagione 98/99. C’è Zaccheroni in panchina. Derby di andata tesissimo. Nerazzurri avanti con Ronaldo. Pari di Weah. Altro vantaggio Inter con Moriero. Nel forcing offensivo finale, i rossoneri ottengono un rigore molto dubbio con Ganz. Albertini trafigge Pagliuca per il 2-2. Sarà quello l’unico gol, in campionato, contro l’Inter del metronomo milanista.

Federico Giunti: il centrocampista ha avuto il merito di iscriversi tra i marcatori nello storico 6-0 rifilato all’Inter l’11 maggio 2001. Si giocava di venerdì. Al doppio vantaggio di Comandini è seguito il gol di Giunti arrivato su punizione a inizio ripresa. Un tiro cross beffardo per Frey

Nigel De Jong: Non certo indimenticabile per gioco e intensità, il Derby del 4 maggio 2014. La spuntano i rossoneri, 1-0, con un’incornata nel finale di De Jong su cross di Balotelli. Una vittoria che riaccese provvisoriamente le speranze di qualificazione all’Europa League per il Milan che poi naufragarono con il successivo ko di Bergamo con l’Atalanta.

Gli attaccanti

Gianni Comandini: Eroe per un giorno. E che giorno. 11 maggio 2001, Inter-Milan 0-6 a San Siro. Una serata indimenticabile per i tifosi rossoneri e per Cesare Maldini, subentrato a stagione in corso a Zaccheroni. Schierato in attacco con Shevchenko, Comandini segna i suoi unici due gol in rossonero nel primo tempo con un tiro da distanza ravvicinata e una splendida incornata di testa. Nella ripresa, Giunti, Serginho e la doppia di Sheva completarono l’opera, affossando Tardelli e i suoi.