Milan » Milan News » Allegri: “Saponara convocato, El Sha da valutare, Kakà spero per il Barca, domani sarà molto difficile”

Allegri: “Saponara convocato, El Sha da valutare, Kakà spero per il Barca, domani sarà molto difficile”

conf

CONFERENZA STAMPA ALLEGRI – Di seguito le principali dichiarazioni di Allegri nella conferenza stampa pre-Juventus.

SULLA SFIDA CON LA JUVE“Domani sarà una partita difficile, troveremo una Juve arrabbiata. Ha ricevuto critiche ingiuste dopo la partita di Champions, i turchi hanno tirato una volta e mezzo in porta. In base al risultate vengono fatte le critiche. Sarà una partita molto difficile per noi, l’ultima che chiude un ciclo importante. Non ho potuto far rifiatare alcuni giocatori che ne avevano bisogno. Giocheremo una partita intensa, non sarà facile. Sarà una partita diversa rispetto alla gara contro l’Ajax, le squadre giocano anche in modo diverso. Martedì ad Amsterdam i giocatori dell’Ajax, che hanno tenuto la palla nel primo tempo, sono i due centrali difensivi. La squadra ha fatto ciò che volevo. La Juve gioca diversamente rispetto all’Ajax. La Juve era e rimane la favorita del campionato, è una squadra fisica e tecnica rispetto all’Ajax. Ha le stesse caratteristiche del passato. Quando manca un risultato, si vede già la squadra in crisi. Quella di mercoledì è stata una partita anomala, se la rigioca 100 volte la rivince 100 volte. Ci sarà da battagliare, uscirà fuori una partita bella. Che i ragazzi siano all’altezza di fare una bella prestazione sono stra-sicuro, poi il risultato dipende da molte cose. Non è un esame, ma partita di grande fascino tra due squadre con una differenza di otto punti. Avremo tutto il punto per recuperare, ma non sarà facile”.

SULLE FORMAZIONI“I due che giocano davanti sono Matri e Robinho. A Matri manca solo il gol, viene sfruttato per le sue caratteristiche, ha sbagliato dei gol a Bologna ed è stato sfortunato contro la Samp. Speriamo che domani arrivi il gol. Montolivo? Giocherà mezzala. Non lo so. Se giochiamo con i 3 davanti fa la mezzala, con i 2 davanti trequartista”.

GARA CON L’AJAX“Nella storia del Milan, l’Ajax è una squadra che ha fatto tribolare un po’ il Milan. Della partita di martedì sono rimasto molto contento, il Milan ha fatto una partita ordinato. Abbiamo fatto e rischiato poco niente. Nel secondo tempo magari meritavamo di andare in vantaggio”.

SUL RECUPERO INFORTUNATI“Quando riprenderemo avremo 8 partite di nuovo: 2 col Barcellona e un turno infrasettimanale. Cercherò di gestire i giocatori meglio, così da avere una squadra che possa garantire delle buone prestazioni. Dopo la soste recupero tutti i giocatori. El Shaa difficile. Ha questa microfrattura al piede. Kakà è da valutare perché se non è il 19, sarà la settimana dopo. Bonera, De Sciglio, Silvestre, Birsa sono tutti recuperati dopo. Saponara? E’ convocato per domani. Pazzini? Al 23 gli scadono i 5 mesi e farà la visita. Farà la preparazione per poi rientrare in squadre nel giro di 20 giorni. Kakà? Farà l’esame e poi sapremo quando rientrerà. Spero sia per la partita d’andata con il Barcellona”.

SU PIRLO E BONUCCI“Li lasciamo giocare tutti e due, così ci sarà più spettacolo. Andrea sta facendo grandissime cose anche quest’anno, li lasceremo liberi tutti e due”.

SUI GOL PRESI DI TESTA“Normale che quando ci sono dei cambi nell’altra squadra saltano un paio di schemi. Martedì bastava che uno dei nostir andasse a marcare il loro per evitare il gol. Noi stiamo pagando molto queste disattenzioni, ma non solo il calcio d’angolo, anche a Bologna sul rinvio del portiere… Ogni palla messa lì veniamo puniti. Anche con la Samp. Bisogna stare attenti”.

SU BALOTELLI NAZIONALE “Ha scontato la squalifica, credo che Prandelli lo convocherà per le partite. Mario si debba aiutare da solo: deve pensare a giocare a calcio nei migliori dei modi. Non deve più avere attacchi isterici, questo porterà vantaggi al Milan, a sè stesso e alla Nazionale. E’ imporante per noi e per la Nazionale”.

SU SAPONARA“Il suo ruolo è da trequartisti. E’ un giocatore che ha grandi qualità tecniche. Deve crescere e non avere pressioni addosso. Arriva dall’Empoli e ora è in un mondo diverso, può fare un’ottima carriera”.

SULLA SFIDA CON LE PRIME“Per domani sono fiducioso. L’anno scorso eravamo molto più indietro. Sarà un campionato più equilibrato. Quest’anno, le squadre che lotteranno per i primi tre posti, si sono rinforzate”.

SU INTER ROMA“Quest’anno mi fa strano che sento dire che la Roma è la sorpresa del campionato. Ha venduto giocatori di ottima qualità passando da giocatori tecnici a solidi. E’ una squadra che può lottare per i primi 3 posti e vincere lo scudetto. Produce molto e soffre poco. Non è una sorpresa. Come l’Inter. Può fare un grande campionato visto che non ha Coppe Europee”.

La redazione di Milanlive.it