Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

Il Milan passerà ai cinesi. Una notizia che continua a trovare fonti piuttosto sicure in queste ore e che gode di aggiornamenti importanti minuto dopo minuto. L’ultima indiscrezione l’ha lanciata poco fa il sito web del Corriere dello Sport che inizia a dare le prime date e scadenze fissate riguardo all’accordo tra la cordata asiatica e Fininvest.

Pare infatti che lunedì prossimo 2 maggio arriverà la firma dell’accordo preliminare tra la holding della famiglia Berlusconi e l’advisor Sal Galatioto, in rappresentanza dell’Evergrande Real Estate Group, la società che dovrebbe ottenere la maggioranza del club rossonero e guidata presumibilmente da Jack Ma, noto imprenditore cinese attivissimo nel settore dell’e-commerce. Le parti si dovrebbero incontrare a Milano per una firma fondamentale, che darà l’esclusiva di trattativa al consorzio cinese e che anticiperà la nuova due diligence.

L’altra scadenza, ben più decisiva, sarà fissata per fine giugno, quando il gruppo rappresentato dall’advisor GSP dovrà concludere l’acquisizione del 70% del Milan per una cifra intorno ai 500 milioni di euro più l’accollo dei debiti attuali. L’operazione complessiva costerà tra i 700 ed i 720 milioni di euro ed il patron Silvio Berlusconi sarebbe stato convinto di questo passo anche dalla figlia Marina, stregata dalle potenzialità economiche della suddetta cordata.

 

Redazione MilanLive.it