JUVENTUS MILAN HIGHLIGHTS – Non riesce proprio a sfatare il tabù Stadium il Milan, che ieri è giunto all’ottava sconfitta consecutiva nello stadio di proprietà della Juventus.

La squadra di Gennaro Gattuso aveva dominato l’anticipo della 31.a giornata nel primo tempo. Gioco brillante e tanta qualità per il Milan che è persino passato in vantaggio con la rete di Krzysztof Piatek, giunto alla ventunesima marcatura stagionale, la nona in campionato con la maglia rossonera.

Due i fattori che però hanno interrotto il ‘sogno’ milanista di sbancare Torino: i soliti errori di personalità della banda Gattuso e alcune decisioni pessime dell’arbitro Fabbri e dei suoi collaboratori. Nella ripresa la Juventus ne approfittava e riusciva a ribaltare il risultato: prima un rigore solare realizzato da Paulo Dybala, poi la freschezza di Moise Kean, giovanissimo bomber classe 2000 abile a punire un’uscita pessima della difesa del Milan.

Un 2-1 finale che avvicina la Juve al suo Scudetto numero 35 della storia e che allontana pericolosamente il Milan dalla certezza della qualificazione in Champions League.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it