Amaro in bocca per tutti. La partita non arriva mai, il gioco non si muove. Il Milan è fermo a guardare un Ajax muoversi a centro campo con un costante possesso palla che spiazza i rossoneri e ammutolisce gli spalti. Ronaldinho ha tolto la sciarpa e indossato la maglia ma non è mai riuscito a entrare in gioco. Sbaglia continuamente, solo un colpo di testa su assist di Robinho al 38esimo del primo tempo lancia un primo messaggio di speranza per la squadra; poi tutto si congela di nuovo. Niente può fermare il magnifico tiro di De Zeeuw che, al 58esimo brucia Thiago Silva e Yepes concretizzando la prima rete per l’Ajax. E’ ancora Van Der Wiel a dare inizio all’offensiva fermata da un ottimo Amelia che, sostituto di Abbiati, risulta essere una grande sicurezza per la squadra. Sicurezza non sufficiente ad evitare il gol di Alderwiereld su assist di Suarez al 66esimo. Milan in netta difficoltà anche dopo la sostituzione di Ambrosini con Ibrahimovic al 64esimo. Non può fare tutto da solo e Ronaldinho non riesce ad essergli d’aiuto.  Sarà il lungo periodo di stop o forse la pressione che si è messo addosso con questo inaspettato rientro ma non riesce a fare molto. Non abbiamo mai visto un Dinho così stanco e demotivato tanto da inciampare sulla sua stessa palla al terzo minuto di recupero del secondo tempo. Ibra può solo appoggiare stancamente le mani sui fianchi e voltarsi ad occhi chiusi senza degnare il compagno nemmeno di uno sguardo. Ibra invece si distingue, come sempre, una fantasia notevole lo aiuta a inventare gol anche dove non ci sono, così al 90esimo prova una sforbiciata che sfiora la traversa: esce per poco e la speranza dei tifosi segue il pallone fuori dal campo. Non c’è storia; quando le partite sono inutili il Milan non gioca, non si impegna. Una parita che ci dimenticheremo presto, guardando a Bologna e al nostro campionato. Per la Champions c’è tempo. Il girone è chiuso al secondo posto dietro il Real Madrid. Allegri non sbaglierà ancora e al prossimo turno rivedremo la nostra formazione vincente, con approvazione generale.

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it