MILAN BARCELLONA PLATINI – Intervistato da La Gazzetta dello Sport il numero uno della Uefa, Michel Platini, ha detto la sua su vari argomenti fra cui il pareggio rossonero a Barcellona in Champions: «Barcellona-Milan 2-2. Eh, il Milan ha capito tutto: un gol al 1′, uno al 90′. Sarebbe stato perfetto se avesse segnato anche al 45′ e al 46′, no? Comunque chi pareggia in casa del Barça merita rispetto. Giocando dietro? Questione di mentalità. Il Barcellona segna e attacca. La mia Juve segnava e si difendeva: soffriva anche se non ce n’era bisogno, perché eravamo i più forti. Ricordo contro il Real: Cabrini fa gol subito, ci mettiamo dietro e alla fine ci eliminano. Ma non ho rimpianti, è stato bello e Trapattoni è una bella persona. Non è detto che dovessimo avere le stesse idee tattiche». Sul fatto che il Barcellona sia o meno la squadra più forte di tutti i tempi Platini ha detto: «Non si può dire mai. E Santos, Ajax, Bayern, Milan, Juve? Come dire che Messi è il più forte di sempre: per me era Cruijff il migliore. Ognuno ha il suo».

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it