Milan » Milan News » Milan-Palermo, voti e pagelle Tuttosport: Robinho il migliore in campo, serataccia per Hernandez

Milan-Palermo, voti e pagelle Tuttosport: Robinho il migliore in campo, serataccia per Hernandez

MILAN PALERMO VOTI PAGELLE – Di seguito trovate i voti e le pagelle di Tuttosport relative al match fra Milan e Palermo giocatosi ieri sera a San Siro e conclusosi con il risultato di 3 a 0 in favore dei padroni di casa. Positiva la prova dei rossoneri in campo ed in particolare quella di Robinho (voto 7.5).

MILAN

ABBIATI ng Atteso alla verifica dopo qualche “papera” di troppo, per la prima volta veste la fascia da capitano. E veste anche i panni dello spettatore.

ABATE 6.5 Lotta, vien abbattuto da una gomitata, riparte. Suo l’assist per Cassano.

NESTA 6 Poco lavoro.

THIAGO SILVA 6 Esce dopo poco più di mezzora, per una botta al fianco.

Bonera (34’ pt) 6 Dopo le nefandezze di Torino, c’era un po’ di timore nel rivederlo al centro della difesa. E invece fa bene.

ANTONINI 6.5 In crescita continua. Ogni anno arriva un terzino, ma è sempre lui quello che gioca più di tutti.

AQUILANI 6 Si vede che la destra non gli piace molto, e infatti si accentra, si accentra, tanto da lasciar intendere che magari potrebbe anche giocare in mezzo, prima che a Van Bommel vengano i crampi da superlavoro.

VAN BOMMEL 6 Arretra il suo raggio d’azione quando Thiago Silva esce, perché Allegri gli chiede ancora più regia. Molto movimento, anche rispetto alle ultime prestazioni. Solo il ritmo, per adesso, resta un po’ blando.

NOCERINO 7 Schierato da Allegri per la prima volta a sinistra, in quello che dovrebbe essere il suo ruolo naturale, disputa effettivamente la sua miglior prova in maglia rossonera. E il gol è solo la ciliegina, non la causa della sua promozione a pieni voti.

ROBINHO 7.5 Non giocava una partita con il Milan dal 6 agosto. E bastano pochi minuti per capire il suo apporto fondamentale. Intanto è l’unico di centrocampo a saper saltare l’uomo. In più non dà punti di riferimento, con il suo movimento continuo. Paradossalmente, è lui il rientro più importante.

Emanuelson (21’ st) 6 Partecipa alla festa.

IBRAHIMOVIC 7 Parte maluccio, come se avesse il mal di pancia. Poi si scatena: il passaggio che libera Aquilani (da qui l’assist per Nocerino) è semplicemente geniale. E mette Robinho davanti a Tsorvas per il 2-0.

CASSANO 6.5 Si sblocca dopo un po’. Va a segno come gli accade spesso, di questi tempi.

El Shaarawy (34’ st) ng.

All. ALLEGRI 6.5 Ridà al Milan la dignità dei campioni d’Italia.

PALERMO

TZORVAS 5.5 Chiude bene su Cassano, in un paio di occasioni. Poi crolla con tutto il Palermo.

PISANO 5 Piace di più in fase di spinta (infatti a Varese ricordano con rimpianto i suoi gol) che non quando deve difendere.

SILVESTRE 5.5 Anche lui va in tilt dopo un buon avvio.

MIGLIACCIO 5.5 Il mestiere lo aiuta a ricoprire un ruolo che fino a poco tempo fa non era il suo.

MANTOVANI 5 Al Chievo sembrava più tonico. Abate e anche Robinho gli vanno via spesso.

ILICIC 5 Con quel fisico, è un peccato vederlo così spesso avulso dal gioco.

BARRETO 6 Gran lottatore, morde le caviglie e non molla mai.

DELLA ROCCA 5 Si vede meno del compagno di reparto.

BERTOLO 5 Troppo timido, consente ad Abate di occuparsi quasi esclusivamente della fase offensiva.

Acquah (29’ st) ng.

HERNANDEZ 4.5 Inesistente. Non riesce nemmeno a mettere in moto la sua velocità.
Pinilla (20’ st) 5 Nemmeno una palla giocabile.

MICCOLI 5 Non sta bene, si sapeva e si vede da come fatica a proporsi. Infatti dura un tempo.
Alvarez (1’ st) 5 qualche gioco di gambe senza costrutto.

All. MANGIA 5 Troppo rinunciatario.

ARBITRO

VALERI 5.5 Poca personalità. A.PAS.

La redazione di Milanlive.it