Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, Maurizio Ganz: Questo Milan ha grinta da vendere, può puntare allo Scudetto

Calciomercato Milan, Maurizio Ganz: Questo Milan ha grinta da vendere, può puntare allo Scudetto

 

CALCIOMERCATO MILAN MAURIZIO GANZ / Maurizio Ganz, ex attaccante rossonero, è intervenuto nella nuova rubrica su Il Vero Milanista, appuntamento del lunedì nel quale verranno intervistati personaggi illustri rossoneri:

Maurizio, questo nuovo Milan quasi tutto italiano che impressione ti ha fatto?

Ci vorrà pazienza, perché è una squadra completamente diversa rispetto a quella che conoscevamo. A  me personalmente fa piacere, perché l’Italia deve tornare a giocare con giocatori di personalità, ne ha tanti e lo sta dimostrando. Il Milan ha trovato in Pazzini il suo giocatore d’area, lo conoscevo già, è proprio quello che serviva“.

Il Pazzo assomiglia un po’ a Maurizio Ganz?

Le caratteristiche sono diverse. Ha tanta voglia di dimostrare quello che l’Inter gli ha tolto sotto il profilo del gioco. Nel Milan avrà tanto spazio e potrà dimostrarlo. Ai rossoneri serviva un attaccante così. Giampaolo è un giocatore di manovra ma che si trova sempre in area. E’ l’uomo giusto per un Milan che farà tanti goal, questo è sicuro“.

Forse il giocatore d’area era già in casa, Simone Andrea Ganz?

E’ un attaccante simile a Pazzini, mentre Pato ed El Shaarawy non sono giocatori d’area. Poi c’è Niang, che mi sembra molto veloce. Le sue doti sono quelle di arrivare palla al piede dentro l’area per creare pericoli“.

Dove può  arrivare questo Milan?

Credo che con il lavoro possa ambire allo scudetto. Ha meno talento di altri Milan, però ha grinta e carattere. Queste doti lo porteranno lontano”.

Ti aspettavi altro dal mercato?

Mi aspettavo qualcosa in più, magari sulle fasce, ad esempio l’arrivo di un terzino sinistro. Allegri però ha a disposizione giocatori italiani che vogliono dimostrare tutto il loro valore, ed è giusto che dia loro spazio. C’è tanta qualità non solo nel Milan. Il calcio italiano è composto al 50% da stranieri. Ci vuole  forse un po’ più di pazienza, ma puntare sui nostri giovani è la strada giusta“.

Fabio Alberti – www.milanlive.it