Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, dalla difesa all’attacco, i nuovi acquisti non si integrano

Calciomercato Milan, dalla difesa all’attacco, i nuovi acquisti non si integrano

Milan News Mercato- Che il Milan si sia ridimensionato rispetto agli anni  passati è fuor di dubbio, per onestà intellettuale bisogna però riconoscere che i nuovi acquisti stanno rendendo tutti meno di quanto non si aspettasse: è vero che le statistiche sono un po’ come i bikini (vedi tanto ma non vedi tutto), ma se in 6 partite di campionato (esclusa Bologna) ha segnato solo El Shaarawy, un problema in attacco c’è. Pazzini (sempre escludendo Bologna) fa perfino fatica a tirare in porta, e perfino nel derby ha perso il posto da titolare in favore di Bojan. Non è che lo spagnolo abbia però brillato nelle sue 6 apparizioni, anzi. Magari avrà una maggiore intesa con il Faraone, ma i dubbi sulla sua “leggerezza” per il campionato italiano restano. A centrocampo la situazione non migliora: De Jong sta deludendo, anche perchè non imposta mai l’azione, ma peggio di lui ha fatto Montolivo: l’ex viola si è fatto notare solo nel derby, quando per la prima volta non è stato fra i peggiori in campo. Per una difesa che in un colpo solo ha perso due baluardi come Nesta e Thiago Silva è ovvio che la scelta dei sostituti fosse delicatissima. Ebbene, senza grandi margini di manovra, la scelta è caduta sul tandem Acerbi-Zapata. Il primo, con sole 17 gare in Serie A nel Chievo, ha pagato sia il salto di qualità sia il fisico pesante e quindi difficile da mettere in condizione. Il secondo, invece, deve ancora riadattarsi a giocare da centrale in una difesa a 4. Ed entrambi, inoltre, hanno inevitabilmente pagato il fatto che la linea arretrata è cambiata 9 volte in 9 gare. Galliani correrà ai ripari?

Elmar Bergonzini-www.Milanlive.it