Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, il giornalista Pasotto sulle cessioni dei brasiliani: Pato andrà via, Binho invece…

Calciomercato Milan, il giornalista Pasotto sulle cessioni dei brasiliani: Pato andrà via, Binho invece…

Milan News Mercato-Marco Pasotto, giornalista de “La Gazzetta dello Sport”, è intervenuto telefonicamente a “Passione Rossonera” su “Radio Radio”, parlando delle trattative di mercato in casa Milan: “Le cessioni in Brasile? Pato sì e Robinho nì. Per Pato pare manchino solo i dettagli, intorno al 2 e il 3 gennaio dovrebbe esserci l’annuncio. La cifra va bene al Corinthians, va bene al Milan, lo stesso vale per Pato. Se invece Robinho non dovesse partire, Galliani non impazzirebbe di dolore, e soprattutto Allegri. Il giocatore forse rimarrebbe controvoglia, ma la società sarebbe contenta. 15 milioni per Pato sono un affare? Lo era l’anno scorso a 28 milioni, lo è a 15 adesso. Parliamo di un calciatore che non ha quasi più giocato. Secondo me il Milan deve ringraziare che c’è ancora una società disposta a spenderci tutti quei milioni, perchè Pato ha dimostrato di essere un’incognita a livello fisico. L’anno prossimo il valore si dimezzerebbe e poi andrebbe a scadenza di contratto. L’acquisto in attacco? Siamo più convinti su Drogba rispetto a Balotelli, essenzialmente per motivi economici, per quanto le richieste d’ingaggio dell’ivoriano dovrebbero essere elevate, il costo sarebbe inferiore a quello di Balotelli. Il Milan ha il bilancio a posto e può permettersi di spendere dei soldi, ma l’esborso per Balotelli sarebbe elevato. Magari è un matrimonio che slitta soltanto di una stagione. Allegri rimane? Fino a qualche settimana fa sembrava che il capitolo Allegri fosse destinato a concludersi al 99% il prossimo giugno, ma se il Milan spendesse dei milioni per rinforzarsi sul mercato e alla fine riuscisse a raggiungere l’Europa, non sono così sicuro che Allegri sia a fine corsa. Allegri e Galliani sono molto uniti, per cui farei scendere quella percentuale fino all’80%, 70%”.