CALCIO MILAN CORI RAZZISTI PRO PATRIA BOATENG AMBROSINI /Chiamato a testimoniare dinnanzi ai giudici della procura di Busto Arsizio, il centrocampista rossonero Massimo Ambrosini è tornato a parlare delle vicende legate ai cori razzisti nei confronti della squadra avvenuti durante l’amichevole contro la Pro Patria: “Gli ululati razzisti quel giorno erano iniziati fin dall’inizio della partita. Le persone che ci hanno insultato non erano più di venti. La decisione di lasciare il campo è stata condivisa da tutti, così abbiamo comunicato tutto all’arbitro“.

Fabio Alberti – www.milanlive.it