Paolo Maldini
Paolo Maldini (getty images)

Se dovesse andare in porto l’operazione Milan attuata dalla facoltosa cordata cinese appoggiata dal Governo locale, sarà rivoluzione all’interno dei quadri generali rossoneri. Nuova dirigenza, staff tecnico stravolto e possibilmente anche una rosa dal carisma e dalla qualità maggiore di quella attuale. Ma una delle più interessanti novità riguarda una bandiera del club troppo spesso dimenticata.

Secondo Tuttosport Paolo Maldini sarebbe pronto a tornare all’interno del Milan, come auspicato di recente anche dai piccoli azionisti della società durante l’assemblea e le successive contestazioni al CdA attuale. Lo storico capitano milanista è personaggio molto noto in Cina e in Asia in generale, visto che negli ultimi anni è spesso stato ambasciatore e promotore di iniziative calcistiche sia per promuovere questo sport nel continente asiatico sia per scopi di beneficenza.

La proprietà cinese avrebbe dunque pronto per Maldini un importante ruolo all’interno della società, una posizione da consigliere con voce in capitolo anche sulla sfera tecnica. Praticamente un compito simile a quello che svolge Pavel Nedved da qualche anno all’interno della Juventus. Il Milan di oggi in effetti ha un bisogno atavico di competenza tecnica all’interno della dirigenza, sia per gestire al meglio il mercato, sia per inserire all’interno un pizzico di esperienza e maturità di ‘campo’ che oggigiorno sembra mancare completamente.

 

Redazione MilanLive.it