Suso
Il sinistro vincente di Suso (©Getty Images)

Partita pazza quella del San Paolo. La vince il Napoli 4-2. Il Milan era riuscito a rimontare il 2-0 (doppietta di Arkadiusz Milik) dopo il primo tempo grazie a M’Baye Niang e Suso. Poi i terzini rossoneri si addormentano e i padroni di casa tornano in vantaggio grazie a José Callejon.

Nel finale due espulsioni per gli ospiti: doppio giallo sia a Juraj Kucka che a M’Baye Niang. A tempo quasi scaduto episodio strano nell’area di rigore milanista: Romagnoli prova a salvare con la mano il tiro di Callejon, c’è il gol e anche l’ammonizione per il difensore. Un 4-2 che fa male al Milan, non tanto per il punteggio in sé, quanto per l’andamento troppo altalenante della gara. Dopo aver trovato il pareggio, non si può crollare nuovamente. Ci sarà tanto da lavorare, anche sul comportamento dei singoli viste le due espulsioni.

Napoli-Milan: tabellino, voti e pagelle del match

Marcatori: 18′ Milik; 33′ Milik (ass. Callejon); 51′ Niang; 55′ Suso; 70′, 94′ Callejon.

Ammoniti: Gustavo Gomez, Koulibaly, Suso, Hysaj, Albiol, Zielinski, Romagnoli.

Espulsi: Sarri (proteste); Kucka (insulti al direttore di gara); Niang (doppia ammonizione).

NAPOLI (4-3-3): Reina 5; Hysaj 5, Albiol 6,5 (dall’88’ Chiriches s.v.), Koulibaly 6,5, Ghoulam 6,5; Allan 6 (Dal 72′ Zielinski 6,5), Jorginho 6,5, Hamsik 6+; Callejon 7, Milik 7, Mertens 7,5 (Dal 78′ Insigne 6).

MILAN (4-3-3): Donnarumma 7; Abate 4, Gomez 5.5, Romagnoli 5.5, De Sciglio 4; Kucka 4,5, Montolivo 5, Bonaventura 5.5; Suso 6, Bacca 5, Niang 6. All. Montella. A disposizione:D.Lopez, Gabriel, Vangioni, Antonelli, Ely, Calabria, J. Mauri, Honda, Locatelli, Sosa, L.Adriano, Lapadula

UOMO PARTITA MILANLIVE: Dries Mertens & Gianluigi Donnarumma 

NAPOLI-MILAN: LE PAGELLE DEI GIOCATORI ROSSONERI

Donnarumma 7: è lui che tiene a galla la squadra con delle parate meravigliose su un’altrettanto straordinario Mertens. Subisce comunque quattro gol, ma non certo per colpa sua.

Abate 4: male, malissimo in fase difensiva. Difende troppo alto, probabilmente per dettami tattici di Montella, ma non è concentrato in marcatura. Distrutto, calcisticamente parlando, da Mertens: il terzino rossonero non riusciva mai ad intuire le giocate del belga. Nei primi minuti di gara si divora anche un gol clamoroso a porta libera sparando altissimo sopra la traversa. (Dall’80’ Calabria s.v.).

Gustavo Gomez 5.5: non un’esordio felice per il paraguaiano visti i 4 gol subiti, ma per tutto il match resta concentrato e prova a rendere la vita difficile all’attaccante azzurro. Deve migliorare in moltissimi aspetti, è chiaro, ma ci sarà tempo. Non era facile esordire al San Paolo contro un Napoli molto in forma, ma non ha completamente sfigurato.

Romagnoli 5.5: anche per lui non una partita da ricordare. Fa quel che può per tappare i buchi lasciati dei terzini. Pessima scelta nel finale quando decide di lanciarsi verso la porta e parare con le mani il tiro di Callejon. Rimandato.

De Sciglio 4: ci si aspettava molto di più dal suo ritorno in campo. Non incide positivamente per niente in entrambe le fasi di gioco. Disattento sul gol del 3-2 dei padroni di casa, errore imperdonabile visto che ha rimesso la partita in mano al Napoli.

Kucka 4,5: non sembra in forma fisicamente. Soffre molto la qualità del Napoli e non riesce mai ad intercettare e bloccare i diretti avversari.

Montolivo 5: serve un vice-Montolivo… No, probabilmente serve un sostituto di Montolivo. Davanti la difesa è impalpabile in entrambe le fasi di gioco. Qualche recupero in difesa e un paio di cambi di gioco, ma nulla più. I compagni nel fraseggio si fidano poco di lui e non sempre lo servono. In fase di costruzione non riesce a far valere la sua presenza, mai.

Bonaventura 5.5: non sufficiente neppure lui, come quasi tutti i compagni. Ma quantomeno prova in ogni modo a far salire la squadra e a gestire il pallone in fase di uscita. Soffre ancora molto la nuova posizione di interno di centrocampo. Ci sarà tempo per lavorarci.

Suso 6: meraviglioso il gol del 2-2, peccato che la sua prodezza sia stata annullata dalla pessima prestazione difensiva della squadra. In fase difensiva lo spagnolo aiuta i compagni, ma non troppo: non sempre infatti segue Goulham. E’ stato questo uno dei duelli chiave, perché il terzino napoletano riusciva sempre a liberare tra le linee (in mezzo ad Abate e Gustavo Gomez) Mertens. Prestazione comunque positiva dell’ex Liverpool, ma deve migliorare nella continuità dei 90 minuti. (Dall’85’ Lapadula s.v.: esordio amaro per l’ex Pescara. Nessun pallone giocabile. Da apprezzare il pressing sui difensori avversari che provavano a congelare il match facendo girare la palla).

Bacca 5: troppo poco nel vivo dell’azione. Prova qualche giocata duettando con Bonaventura, ma non incide mai in fase offensiva. (Dall’80’ Sosa s.v.: altro esordio amaro. Tocca appena due palloni, quindi non è possibile giudicare la sua prova).

Niang 6: il migliore in campo sicuramente fino al momento dell’espulsione. Ingenuità clamorosa del giovane francese che si fa beffare dalla tensione: blocca Reina al momento del rinvio e l’arbitro Valeri non lo perdona. Il francese ha il merito di essere continuamente pericoloso alla retroguardia avversaria: è suo il gol del 2-1 che riapre il match.

All. Montella 5: da rivedere la scelta di far difendere altissimi i terzini. Non a caso sia De Sciglio che Abate hanno giocato malissimo questa sera. In fase offensiva De Sciglio resta sempre verso l’interno del campo provando a liberare sull’esterno Bonaventura: scelta comunque rivedibile, o comunque da riprovare meglio in allenamento.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it