Keita Balde
Keita Balde (©getty images)

CALCIOMERCATO MILAN – Nelle pazze e improvvise idee di mercato del 31 agosto spunta anche un’ipotesi clamorosa di scambio tra il Milan ed una sua rivale in campionato. Si tratta della Lazio, molto attiva nelle ultime ore per sistemare il reparto offensivo, in particolar modo reperire almeno un altro esterno d’attacco di qualità per il 3-4-3 scelto come modulo di base da Simone Inzaghi.

Il pomo della discordia in casa biancoceleste si chiama Keita Balde, giovane talento di altissime prospettive di origine spagnola, un classe ’95 che però sta già facendo dannare l’anima al club capitolino, visto che non sembra ormai più voler restare nella Lazio. Si cerca dunque una soluzione last-minute per lasciar partire Keita e puntare su altri talenti.

Calciomercato Milan, clamoroso scambio con la Lazio in vista?

L’ultima idea, come detto piuttosto clamorosa, la lancia il Corriere dello Sport che oggi tra le possibilità per il futuro di Keita lontano dalla Lazio ha inserito anche il Milan. Di certo ai rossoneri un calciatore come lo spagnolo farebbe decisamente comodo, visto che nel tridente d’attacco schierato da Vincenzo Montella manca un ricambio importante per gli esterni offensivi, difatti già contro l’Udinese con la squalifica di M’Baye Niang i rossoneri si ritroveranno in piena emergenza.

Il quotidiano sportivo romano parla di un’ipotesi di scambio tra Milan e Lazio: Keita si trasferirebbe in prestito a Milanello, mentre in cambio, sempre con la formula temporanea, arriverebbe nella capitale Keisuke Honda. Il trequartista giapponese non dispiace a Claudio Lotito, magari anche per un discorso relativo all’immagine della Lazio in estremo oriente. Già un anno fa, l’ultimo giorno di mercato fu passato da Lotito e dall’amico Adriano Galliani trattando assieme per ore il passaggio in prestito di Alessandro Matri in biancoceleste. Possibile che anche questo 31 agosto veda i due dirigenti sbrigare ultime e clamorose questioni di mercato.

https://www.youtube.com/watch?v=i_vhr-PaxYM

Redazione Milanlive.it