Milan Badelj
Milan Badelj (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Una delle prime mosse di Marco Fassone come prossimo direttore generale del Milan sarà quella di accontentare Vincenzo Montella il più possibile. Il noto dirigente, già ufficialmente chiamato in causa dalla proprietà cinese, è d’accordo con il fatto che una delle poche garanzie attuali della squadra milanista sia proprio un tecnico abile a far giocare e crescere i suoi elementi.

Ma per creare un Milan adeguato al suo nome ed alla sua storia serviranno altri rinforzi dal mercato, magari già da quello invernale. Montella va accontentato con ciò che in estate, complice il passaggio di proprietà ancora in discussione e tante altre problematiche interne, non gli è stato portato in cascina.

Calciomercato Milan, ecco i primi nomi per la rivoluzione di gennaio

E’ il Corriere dello Sport a parlare con certezza di una sorta di rivoluzione del Milan già a gennaio, che non riguarderà solo il management. Fassone si occuperà di reperire almeno un paio di dirigenti di alto livello per sostituire gli ormai partenti Adriano Galliani e Umberto Gandini, poi si penserà al mercato di riparazione. I primi investimenti dei cinesi dovrebbero essere infatti utilizzati sul fronte acquisti.

I primi nomi che sembrano essere sul taccuino di Montella sono i soliti: in primis un regista difensivo abile a fungere da metronomo davanti alla linea arretrata, ovvero Milan Badelj, il croato della Fiorentina che ha fatto sapere nel recente passato di gradire moltissimo la destinazione rossonera. Gli ottimi rapporti con l’agente Dejan Joksimovic possono agevolare la trattativa. Poi sarà puntellata la difesa in maniera significativa: Mateo Musacchio e Rodrigo Caio sono i nomi più gettonati, in particolare quello del giovane brasiliano classe ’93, che ha ottenuto il passaporto comunitario e dunque è pronto a lasciare il San Paolo per esordire in Europa. Affari che renderebbero il Milan sicuramente più completo e competitivo.

Redazione MilanLive.it