Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

MILAN NEWS – Una delle prime voci fuori dal coro in merito al rifiuto di Paolo Maldini di tornare al Milan è quella di Beppe Bergomi. Da un capitano all’altro, l’ex numero due nerazzurro ha parlato brevemente ai microfoni di QS riferendo di non essere d’accordo con la decisione di Maldini: “Non sono d’accordo con il mio amico Paolo. Uno come lui dopo un mese in società avrebbe insegnato a tutti!”.

“Non ci sono le premesse per un team vincente”, ha scritto Maldini qualche giorno fa in merito alla proposta di Marco Fassone di fare il direttore tecnico nel nuovo Milan cinese. Nel suo lungo comunicato spicca inevitabilmente questa frase che certo non sarà andata a genio a molti. In primis i cinesi, che hanno subito risposto all’ex capitano rossonero: “Siamo dispiaciuti della decisione di Paolo Maldini in merito alla nostra proposta, poiché crediamo fermamente che presto si renderà conto di quanto il nostro progetto per l’AC Milan sia vincente”.

Infine lo stesso Bergomi ribadisce che, fosse stato al posto di Maldini, avrebbe fatto diversamente e fa alcuni esempi in merito a Francesco Totti e Alex Del Piero: “Se i cinesi nerazzurri mi fanno la proposta che i cinesi rossoneri hanno fatto a Maldini, beh, io accetto immediatamente. Totti a ancora il bene della Roma. Del Piero? Facendosi un giro tra i tifosi della Juventus, vedrete che molti lo vorrebbero addirittura presidente”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it