Casa Milan
Casa Milan (foto dal web)

MILAN NEWS – Al momento è quasi impossibile prevedere cosa accadrà a breve a Casa Milan, dove si svolge stamattina un’Assemblea dei soci che sarà più tesa del previsto, tra slittamenti del closing forzati e tanto riserbo che il club vuole mantenere sull’intricata faccenda della cessione delle quote.

Quello che doveva essere l’incontro per formalizzare sia il passaggio di proprietà Milan, da Fininvest alla cordata cinese, sia la formazione del nuovo CdA, diventerà un appuntamento formale ma poco performante, anche se secondo le indiscrezioni lanciate da Sky Sport, non sono esclusi colpi di scena improvvisi durante l’assemblea. La soluzione più probabile è la comunicazione di una proroga concessa a Sino-Europe Sports entro il 31 marzo, ma occhio agli isterismi dell’ultimo minuto.

C’è chi dice che Silvio Berlusconi, adirato e stanco delle troppe attese, potrebbe intervenire personalmente chiedendo di attendere il closing al massimo fino al 10 marzo, per poi rompere ogni rapporto con i rappresentanti di SES, tenendosi così il Milan ancora per altri mesi. Non si esclude neanche l’inserimento di nuovi investitori a breve, magari gli investitori cinesi legati a Sal Galatioto, l’advisor italo-americano che aveva dato il via alla vicenda già lo scorso anno.

 

Redazione MilanLive.it