Milan-Kessié, investimento per il futuro: 7 curiosità sull’ivoriano

Franck Kessié
Franck Kessié (Foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Ieri è stato il giorno di Franck Kessié. Dopo aver superato le visite mediche, spalmate in diversi giorni, il centrocampista ha firmato il suo contratto con i rossoneri e ha rilasciato anche le sue prime dichiarazioni da milanista.

Un importante investimento per il futuro. Il Milan ha puntato sull’ivoriano, avendo la meglio sulla forte concorrenza e dando la possibilità al giocatore di compiere un grande passo nella carriera, dopo il brillante 2016-17 con la maglia dell’Atalanta. Ma andiamo a conoscere meglio il secondo acquisto ufficiale del Calciomercato Milan, attraverso 7 curiosità riportate da acmilan.com:

1) RECORD – Nel 2016-17 ha segnato 6 gol in Serie A, diventando il calciatore più giovane ad aver raggiunto questo traguardo nei principali campionati europei.

2) NUMERO DI MAGLIA – Bergamo indossava la 19 (la stessa maglia che per 4 anni e mezzo era stata di Denis). Il motivo? Perché è il suo giorno di nascita: 19 dicembre 1996.

3) RUOLO – Kessié nasce difensore centrale. È stato lanciato a centrocampo per la prima volta da Massimo Drago, ai tempi del Cesena in Serie B: fino ad allora (stagione 2015-16) veniva impiegato in difesa.

4) ANCORA CALABRIA – Con la Costa d’Avorio, il 17 ottobre 2013, ha sfidato da capitano l’Italia di Davide Calabria (e Vido, che segnò il gol-vittoria) nei gironi del Mondiale Under 17. Da avversario, dunque, a compagno: adesso i due giocheranno nella stessa squadra.

5) EX ROSSONERO – Centrocampista di origine africane come lui ed ex rossonero dal gennaio 2014 al giugno 2015: stiamo parlando di Michael Essien, calciatore al quale si ispira proprio la nuova arma a disposizione di Vincenzo Montella.

6) LEGAME – Il compagno insieme al quale ha legato di più alla Dea? Il brasiliano Rafael Toloi, altro protagonista del campionato dei bergamaschi.

7) GOL – All’esordio in Serie A – in Atalanta-Lazio 3-4 – ha segnato una doppietta, andando ancora a segno nelle due giornate consecutive: gol in casa della Sampdoria e poi contro il Torino.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it