sfondo maglia milan 2018
(foto acmilan.com)

CALCIOMERCATO MILANAntonio Mionic è finora l’unico colpo rossonero di questa campagna acquisti di gennaio. Un innesto che, però, non andrà a rimpolpare la Prima Squadra di Gennaro Gattuso. Infatti il 16enne croato giocherà nella formazione Allievi Under 17.

L’avvocato Pio Turano, che cura gli interessi del nuovo talento del Milan, è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb. Queste le prime parole sul trasferimento del ragazzo: “Il Milan è stato una delle primissime squadre ad avere mostrato un concreto interesse nei confronti di Antonio e la scelta è stata facile anche perché quella rossonera è una società affascinante e conosciuta in tutto il mondo. C’è stato subito l’entusiasmo del ragazzo di vestire questa maglia, la trattativa è stata lineare e semplice con soddisfazione tra le parti”.

L’agente di Mionic ha anche raccontato quali sono le caratteristiche di questo giocatore, che in Croazia era ben considerato: “E’ una mezzala che può fare anche il trequartista. E’ cresciuto molto negli ultimi due anni. Ha giocato nell’Under17 dell’Istra, doveva passare adesso nell’Under19. L’operazione col Milan doveva concludersi ad agosto, ma il ragazzo ha subito un infortunio ed è stata così rimandata ad adesso a gennaio. Lo sto vedendo crescere passo dopo passo, anche nelle nazionali giovanili. Gli addetti ai lavori lo giudicano molto positivamente. Ora si misurerà in un torneo, quello italiano, più elevato e tecnico. Potrà crescere e far vedere le sue doti, che sono notevoli”.

Un centrocampista che gioca come mezzala e sa pure agire sulla trequarti. Un talento dotato di buona tecnica, ma che in Italia dovrà valorizzarsi. Turano non fa paragoni con giocatori passati o presenti: “Paragoni non ne faccio… E’ una mezzala molto veloce, ambidestro. Ha cambio passo notevole, sono le cose che hanno impressionato di più lo scouting del Milan a cui faccio i complimenti per il lavoro che stanno facendo in Italia e all’estero. Ci sono state richieste davvero importanti ma il ragazzo ha espresso il desiderio di misurarsi col Milan e i rossoneri sono stati efficaci nel richiedere il ragazzo. Inutile caricarlo di responsabilità, comunque il talento c’è e la testa pure . Mi auguro di riparlane più avanti in termini ancor più positivi”.

 

Redazione MilanLive.it