Adriano Galliani Mino Raiola
Adriano Galliani e Mino Raiola (©Getty Images)

MILAN NEWS – Uno dei fattori decisivi che portò Zlatan Ibrahimovic al Milan nell’estate del 2010 fu il suo pessimo rapporto con Pep Guardiola.

L’attaccante svedese non lo ha mai nascosto, anzi: ne ha parlato pubblicamente nella sua interessante biografia. Di conseguenza questo ha portato a difficoltà nei rapporti anche fra l’attuale allenatore del Manchester City e l’agente Mino Raiola. Il quale, come riportato da The Mirror, si è letteralmente scagliato sull’ex tecnico del Barcellona in queste ultime ore, rivelando anche un retroscena che coinvolge Adriano Galliani.

“Pep Guardiola, l’allenatore, è fantastico. Come persona è uno zero assoluto. È un vigliacco, un cane. È un classico prete. ‘Fai come ti dico, non fare quello che faccio ….'”, ha spiegato il noto agente FIFA in un’intervista. Che avrebbe voluto un incontro faccia a faccia con Guardiola a Wembley, in occasione della finale di Champions League fra Barcellona e Manchester United nel 2011: “Sono andato a cercarlo quella notte nei corridoi di Wembley. Adriano Galliani, presidente del Milan (amministratore delegato, ndr), mi ha fermato. Fortuna per Guardiola“.

 

Redazione MilanLive.it