Giacomo Bonaventura
Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il bomber di scorta, potrebbe essere definito così Giacomo Bonaventura. Perché dietro a un famelico Gonzalo Higuain, il centrocampista segue a fari spenti e anche oggi ha lasciato la sua firma.

Nel post partita, il numero 5 del Diavolo ha commentato il successo col Chievo ai microfoni di Milan Tv. La prima parola è per Gennaro Gattuso, la chiave del rilancio suo e del collettivo: “Gattuso è l’allenatore con cui segno di più. Da quando è arrivato, ha dato tanto a me e all’intero gruppo. Ora andiamo avanti così,  stiamo crescendo. Il gol non è la mia priorità, il mister mi chiede di fare una prestazione completa in tutte le fasi ma poi sono fortunato poiché i miei compagni mi mettono nelle condizioni di segnare. Mi trovo bene”.

Ora la sosta delle nazionali. Dopo, la gara dell’anno: “Arrivarci con una vittoria è sicuramente positivo, ci dà convinzione e abbiamo ulteriori conferme che il lavoro che stiamo facendo è quello giusto. Ora ne approfittiamo per staccare un po’ la testa e può farci bene, stare in nazionale dà entusiasmo che poi riportiamo nella squadra”.

Ancora una volta la soddisfazione del goal, eppure il 29enne si rimprovera per alcune chance non concretizzate: “Cerco di sfruttare ogni occasione, ma nel primo tempo ho sprecato nell’area piccola poiché la palla mi è rimbalzata davanti all’ultimo proprio come a Cagliari. Devo studiarmela bene questa situazione, non posso più sbagliare una tale chance. Pur vero che dopo, però, ho fatto il gol più difficile (ride, ndr). Tuttavia, in generale, per le occasioni che ho potrei fare qualche gol in più”.

Un grosso passo avanti tuttavia, per lui e l’intero organico: “Le condizioni generali sono migliorate, ci sono giocatori di qualità. Il livello della rosa è aumentato parecchio, questo fa sì che le prestazioni dei singoli salgano. Eppure, sono convinto che ci siano ulteriori margini di miglioramento”. 

L’unico neo, oggi, è l’ennesimo goal incassato. Uno score che purtroppo non si ferma. Magari, l’occasione per rompere il tabù può arrivare proprio contro l’Inter: “Speriamo… Oggi abbiamo subito un gran gol, Pellissier ha fatto un grandissimo tiro ma non abbiamo concesso praticamente nulla. Siamo però sulla retta via, miglioreremo anche in questo”.

Dopo, la mezzala rossonera si è concessa anche ai microfoni di SkySport per un breve commento: “Il pubblico di San Siro è esigente, dobbiamo fare grandi prestazioni per strappare applausi e sono contento che il pubblico me ne abbia dedicato uno oggi. Devo continuare così, concentrarmi sulle prestazioni e giocare per la squadra perché è importante vincere e continuare con queste prestazioni”. 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it