Patrick Cutrone
Patrick Cutrone (©Getty images)

MILAN NEWS – Zlatan Ibrahimovic ‘contro’ Patrick Cutrone. Una sfida tra giganti all’orizzonte, tra chi lo è e chi lo sta diventando. Perché con Gonzalo Higuain ovviamente inamovibile, sarà questo il perenne ballottaggio in casa Milan con l’avvento del 2019.

Come riferisce il Corriere dello Sport di oggi, intanto la partita col Parma ha consacrato definitivamente il gioiellino rossonero. Implacabile, famelico e trascinatore. Se fossero infatti trascorsi altri 10 minuti di assalto sterile dopo il vantaggio del Parma, il Diavolo avrebbe visto le tenebre e alla fine probabilmente sarebbe caduto nella trappola del pareggio. Invece il talento di Como si è inventato un goal di pregevole fattura, ribaltando subito lo scenario e tracciando il percorso per la grande rimonta. La differenza ormai la fa in ogni modo: da prima punta, seconda, in campo dal primo minuto o da subentrante.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

Il bottino di 7 reti finora – sottolinea il quotidiano – vale triplo se consideriamo anche il minutaggio, ossia di un goal ogni 113 minuti. Nel frattempo, assicura il CorSport, l’attaccante non intende approfondire il discorso Ibrahimovic. E’ un ragazzo talmente rispettoso che preferisce evitare, anche perché qualsiasi parola equivoca potrebbe essere interpretata nel modo sbagliato. Le cose nel frattempo sono chiare: Elliott Management Corporation aspetta le decisioni della Uefa per formalizzare una decisione ormai già presa. A Cutrone, invece, hanno spiegato che la sua visibilità non è direttamente proporzionale all’arrivo di Ibra. Discorsi non semplici, ma alla fine deciderà come sempre tutto il giudice supremo: il campo.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it