Ritorna Biglia: ecco come cambia il Milan con l’argentino

Lucas Biglia
Lucas Biglia (©Getty Images)

MILAN NEWS – Riecco finalmente Lucas Biglia. Come infatti riferisce l’edizione odierna di Tuttosport, il regista argentino alla fine ha accorciato i tempi dovrebbe essere almeno in panchina per Milan-Cagliari di domenica sera.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Di rientro con quasi un mese di anticipo rispetto alla tabella di marcia iniziale, ma senza rischi. Perché il polpaccio, dopo l’operazione effettuata in Finlandia dal professor Orava, ha recuperato pienamente dalla lacerazione muscolare e i punti saturati anche sono stati pienamente riassorbiti. Il suo rientro, ora, aprirà però nuovi scenari all’interno dello scacchiere tattico di Gennaro Gattuso. Perché se il tecnico ha sempre considerato fondamentale l’ex Lazio, nel frattempo cresciuto in modo esponenziale anche un Tiémoué Bakayoko ormai padrone del centrocampo. E il tecnico, quindi, sarà chiamato inevitabilmente a fare alcune scelte.

Sono quattro adesso le alternative tattiche in casa Diavolo. La prima – sottolinea il quotidiano – sarebbe quella del ritorno di Biglia nel cuore del centrocampo con Frank Kessié e Bakayoko ai suoi lati. Oppure un’altra variante potrebbe essere l’impiego del sudamericano sempre in cabina di regia ma con una mezzala rocciosa e uno di qualità, quindi o Hakan Calhanoglu oppure Lucas Paquetá . Una terza ipotesi – prosegue il quotidiano – è quella di una doppia diga composta da Biglia e Bakayoko per un nuovo 4-2-3-1 dove il fantasista brasiliano andrebbe a piazzarsi alle spalle di Krzysztof Piatek. Nel caso, però, ci sarebbe poi da considerare la giocoforza esclusione di Kessié. L’ultimissima idea sarebbe invece quella di un centrocampo a rombo, con l’ex Flamengo alle spalle dei due centravanti ma anche in questo caso qualcuno andrebbe sacrificato. E nel caso specifico si tratterebbe soprattutto di Suso, l’assist-man per eccezione nonostante ora non sia al top fisicamente. Decisioni delicate, soprattutto nel rush finale per l’assalto alla Champions League.

Redazione MilanLive.it