CorSera – Milan-Gattuso, l’addio non è scontato: la situazione

gennaro gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

NEWS MILAN – L’addio di Gennaro Gattuso a fin anno è inevitabile, o forse no. Da almeno due settimane si parla di un cambio in panchina già deciso al termine di questa stagione, con o senza qualificazione in Champions League.

Racconta tutt’altro invece l’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’. Il divorzio del Milan da Rino non è così scontato. Se la squadra dovesse clamorosamente arrivare quarta, allora la società potrebbe prendere anche in considerazione l’idea di confermarlo. In effetti, la qualificazione in Champions sarebbe un risultato straordinario per una rosa non superiore a Roma e Lazio. Per tenere vive le speranze, però, da qui alla fine non si può più sbagliare. E si parte stasera, dalla difficile trasferta dell’Artemio Franchi contro la Fiorentina.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

Gattuso può restare col Milan in Champions

Per il Milan è stato un anno lungo, ricco di alti e bassi. Sono successe tante cose, sia sul campo che in chiave calciomercato. Per un momento il ‘Diavolo’ è stato davvero ad un passo dal chiudere la questione Champions: il derby di metà marzo è stata la svolta, in negativo, della stagione rossonera. Ma non tutto è ancora perduto: ci sono tre partite ancora da giocare e tutto può ancora succedere in questo pazzo campionato. Rino è concentrato soltanto sul campo e non pensa al futuro. I media lo danno ormai per spacciato: sarà addio a fine anno. Invece c’è ancora una possibilità che Leonardo e Paolo Maldini possano confermarlo. Con il quarto posto, sarebbe davvero dura dirgli “arrivederci e grazie”. Insomma, tutto è ancora aperto. Gattuso vorrebbe che il suo lavoro venga riconosciuto sia all’esterno che all’interno. Ivan Gazidis lo ha salvato in più di un’occasione in questa stagione. “Voi scrivete ma io so cosa ci diciamo con i dirigenti. Pensiamo a fare 9 punti, poi guarderemo la classifica. A quel punto vedremo cosa accadrà”, ha detto ieri in conferenza stampa. Dichiarazioni diverse rispetto a quelle di qualche settimana fa: “Fra due mesi parlo io”.

 

Redazione MilanLive.it