Sky – Milan, no di Elliott a prezzi poco congrui

Gordon Singer Paolo Scaroni
Gordon Singer e Paolo Scaroni a San Siro

MILAN NEWS – Una cosa è certa: il Milan nel mercato estivo praticamente già attivo ed iniziato non starà con le mani in mano, nonostante i risaputi problemi economico-finanziari ed il contenzioso con la Uefa in atto.

La società di via Aldo Rossi infatti cercherà di operare con acquisti intelligenti ed utili, come fatto con il primo colpo estivo Rade Krunic che ha firmato per 8 milioni di euro. Intanto dalla proprietà, ovvero il fondo statunitense Elliott Management Corporation, ha dettato negli ultimi giorni la linea da adottare per il Milan sulle varie operazioni, principalmente gli acquisti o i prestiti onerosi.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

In pratica, come scrive anche Sky Sport, i dirigenti del Milan potranno fare mercato evitando però le valutazioni troppo elevate su certi obiettivi. Ad esempio calciatori come Jordan Veretout e Stefano Sensi, piste concrete per il centrocampo rossonero, potranno essere perseguiti ma senza spendere cifre tra cartellino ed ingaggio che siano considerate alte o fuori parametro.

Sorge un certo malumore in casa Elliott proprio per via delle valutazioni esagerate di mercato che si stanno notando in tutta Europa: basti pensare che il Manchester United sta per investire ben 70 milioni di euro per strappare il terzino Under-21 Wan Bissaka al Crystal Palace, calciatore talentuoso ma non certo un ‘crack’ internazionale. Cifre pazze ed esagerate che probabilmente stanno facendo ragionare la famiglia Singer sul reale dispiego di energie economiche nel calcio.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it