CorSport – Bilancio da sistemare e rosa corta: sarà Milan low-cost

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo (©Getty Images)

MILAN NEWS – Nonostante il sacrificio concordato con l’Uefa per quanto riguarda l’esclusione combinata dall’Europa League, il Milan della prossima stagione non potrà ancora godere di troppe libertà dal punto di vista economico-finanziario.

La nuova stagione, o meglio l’era Marco Giampaolo, comincerà dunque con una politica votata al risparmio, alle plusvalenze e alla volontà di rimettere a posto i conti. Nasce un Milan low-cost, ovvero una squadra che il tecnico ex Sampdoria dovrà gestire senza auspicarsi colpi ultra-milionari o ingaggi da top club internazionali.

Come scrive oggi il Corriere dello Sport, il primo obiettivo del Milan sarà quello di sistemare un bilancio che in questi anni ha fatto registrare sempre perdite pesanti, così da avvicinare il break-even ed evitare che in futuro possano ripresentarsi pericoli di sanzioni pesanti da parte dell’organo di controllo di Nyon. Tutto questo potrà essere effettuato a livello di plusvalenze, con quelle 2-3 cessioni onerose e dolorose che possano garantire al Milan introiti freschi e punti in più a livello di gestione del bilancio. Ci sarà un calo del monte-ingaggi, adesso abbastanza elevato. Anche per questo si pensa alla cessione di Gianluigi Donnarumma, che guadagna 6 milioni netti annui.

La rosa sarà molto probabilmente più corte delle ultime annate: tre portieri e al massimo una ventina di calciatori di movimento. Lo stesso Giampaolo ama lavorare con una squadra non così numerosa, tenendo presente che il Milan non disputerà le coppe europee e dunque sarà impegnato solo su due fronti. Gli acquisti che verranno fatti saranno di ‘sostituzione’ ai calciatori in uscita: ad esempio se dovesse partire Patrick Cutrone, considerato tra i possibili sacrificati di lusso, il Milan andrebbe su un altro attaccante magari più funzionale e non costosissimo. Un piano necessario che non agevolerà la risalita immediata, ma molto dipenderà da idee e sviluppi del progetto Giampaolo.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it