CALCIOMERCATO MILAN RONALDINHO GALLIANI-Finisce dopo due anni e mezzo il
matrimonio tra il Milan e Ronaldinho. E’ terminato l’incontro di Rio tra
l’amministratore delegato dei rossoneri e il fratello-agente del giocatore,
Roberto De Assis: entrambi hanno convenuto, per il bene del calciatore, di
interrompere il rapporto subito a gennaio.

Il fantasista brasiliano si allena a Dubai, sembra aver
perso il sorriso e le motivazioni: rimarrà fino a fine ritiro, poi il 3 gennaio quasi
sicuramente saluterà i compagni e farà ritorno in Brasile, dove è in corso un’asta sfrenata
tra Gremio, Flamengo e Palmeiras, sulla base degli 8 milioni richiesti da
Galliani per il cartellino di Dinho. E’ quindi certa la partenza di Ronnie,
non la sua destinazione, che sarà comunque il suo Paese natale.

Il vicepresidente del Gremio nel pomeriggio aveva fatto sapere di aspettarsi
uno sconto dal Milan: “Il Gremio non ha questi soldi. Nessuno li ha. Senza
dubbio, questo complica l’operazione. La nostra trattativa è con il giocatore
ed è il più grosso affare del calcio brasiliano. Di sicuro, non sarà nel 2010.
Può succedere all’inizio del 2011. La penale è un ostacolo e se loro rimangono
sulla stessa posizione l’affare slitta a giugno”. Invece il Diavolo ha deciso
di cedere il giocatore subito e di monetizzare.

Il bilancio di Ronaldinho al Milan: 95 presenze e 26 reti tra campionato e
coppe, nessun trofeo conquistato.

Vincenzo Miluccio-www.milanlive.it