MILAN LEONARDO ANCELOTTI GALLIANI-Quando ha sostituto Carlo Ancelotti, Leo un
uomo fortemente voluto dai dirigenti rossoneri ed in particolar modo da
Galliani, l’ormai allenatore nerazzurro aveva pronunciato anche nell’occasione
della presentazione in rossonero le fatidiche parole: “Un sogno che si avvera”.
E’ difficile capire, per i rossoneri e non solo, la scelta a dir poco
incoerente di Leo. Come può essere “Un giorno speciale” la presentazione come
allenatore del Milan,  e pronunciare con lo stesso entusiasmo(se non di più) le
medesime parole nel giorno della conferenza stampa ad Appiano ? Difficile
capire come si riesca a provare tutto quell’affetto(stando alle sue
dichiarazioni) per il Milan e provarlo allo stesso tempo anche per l’Inter,
rivale storica ?

Vincenzo Miluccio-www.milanlive.it