In rossonero si "sorride" di più!

MILAN, NOCERINO E AQUILANI PRESENTATI A MILANELLO – Proprio nel pomeriggio del 7 settembre sono stati presentati Aquilani e Nocerino durante una conferenza stampa a Milanello. Ecco le risposte dei neo acquisti rossonero:

Nocerino ha parlato della possibilità di avere un posto da titolare: “Tutto questo è uno stimolo. Stimola la rivalità che c’è in campo e ti porta poi a vincere. E’ una conseguenza per poi portare a vincere: l’obiettivo è sempre questo”

Aquilani ha espresso il suo parere sul Mister: “Ha grande carica, lo conosco poco ma avrò modo di conoscerlo. E’ il miglior allenatore d’Italia. Quella del Milan è una maglia pesante, noi dobbiamo cercare di dimostrare di meritare in questa squadra. Ce la metterò tutta per giocare”

Aquilani ha parlato del suo trasferimento al Milan e del primo approccio con la società: “Un paio di giorni prima di venire qui c’era stato il primo approccio. Non so se sono o no mister X. Chiedete a Galliani…”

Aquilani ha parlato anche della Nazionale: “Spero di andare all’europeo per vincere. Bisogna avere una continuità nei club prima di arrivare in nazionale”. Sullo stesso argomento è stato tirato in causa anche Nocerino: “Voglio tenermelo stretto il mio posto perchè ho lavorato molto per arrivarci”

Nocerino si è espresso riguardo alla lista di Champions League: “Sapevo che quando una squadra fa i preliminare e viene eliminato, come è successo a me, puoi andare a fare la CL in un’altra”

Aquilani ha parlato della nuova Roma e di Totti: “Io ero abituato alle polemiche, ogni anno ne esce una. Per me è un ciclo che si sta aprendo, hanno dei margini importanti. Totti è il simbolo di questa squadra, è un giocatore troppo importante per la Roma. Non merita tutte queste critiche. L’allenatore capirà che come lui ce ne sono pochi…”

Aquilani si è poi concentrato sulla Juventus: “Sono grato alla Juve perchè mi ha riportato in Italia.. poi tutti sapete. Ora però gioco nel Milan”

Nocerino ha parlato del suo trasferimento in rossonero: “Il mio trasferimento è stato veloce ed inaspettato. Durate gli allenamenti della nazione mi è stata comunicata questa notizia. Inaspettata come cosa, ma mi ha reso felice. Ero più che al settimo cielo”. Ha parlato anche della Coppa Italia contro il Palermo: “L’Inter mi ha tolto la Coppa Italia, ma non c’è nessuna rivincita o vendetta. Spero che con il Milan potrò vincere”.

Aquilani ha parlato del famoso Mister X che sarebbe dovuto essere proprio lui: “Mister X? Non so se sono Mister X, mi sento solo una mezz’ala sinistra… Inizio? Due partite importanti con Lazio e Barcellona. Come abbiamo detto prima noi siamo il Milan, gli altri si devono raccontare”

Nocerino ha spiegato il motivo della sua presenza al Milan di oggi: “Se oggi sono al Milan è perchè il Palermo mi ha messo in condizione di arrivare qui. Il Palermo in casa è una bella squadra: il pubblico ci ha portato a grandi risultati. Noi siamo il Milan e non ci dimentichiamo che dobbiamo vincere su ogni campo. E’ un punto di partenza e non d’arrivo, voglio convincere le persone che mi hanno scelto. Voglio vincere nel Milan”

Aquilani e il prestigio della maglia rossonera: “So il prestigio di questa maglietta, tutti vorrebbero giocare con questa maglia. E’ una grande struttura questa, è una famiglia”. E sulla speranza per il prossimo futuro: “Qui voglio vincere. Nell’ultimo anno ho giocato più di 40 partite. Voglio cercare di affermarmi nel Milan e svolgere qui la mia carriera”

Nocerino ha parlato anche della sua storia: “La storia di dove sono arrivato la sanno tutti. Faccio parte di un gruppo e una squadra importantissima”

Un grandissimo in bocca al lupo alle new entry del Milan, perché questa sia la stagione della svolta e delle grandi vittorie a cui i ragazzi ci hanno già abituati nel corso di tutto l’anno.

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it