Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, in tre per il post Cassano ma solo uno ha maggiori chance…

Calciomercato Milan, in tre per il post Cassano ma solo uno ha maggiori chance…

CALCIOMERCATO MILAN – Sono in tre in corsa per il post-Cassano. Ne è convinto il noto giornalista de Il Corriere dello Sport, che segue il Milan, Enrico Fedele. Intervenendo a Top Calcio 24 ha ammesso: “I papabili citati finora sono Lukas Podolski del Colonia, Fabio Quagliarella della Juventus e Maxi Lopez del Catania. Tutti e tre sarebbero in grado di fare la differenza, anche se esistono oggettive difficoltà nell’arrivare a ciascuno di loro, dato che il Milan non ha molta disponibilità economica. L’obiettivo per la sessione invernale del mercato è comunque quello di accaparrarsi un giocatore di sicura affidabilità. Ariedo Braida si è recato inoltre di recente in Brasile, per visionare direttamente Leandro Damião, bomber 22enne in forza all’Internacional di Porto Alegre. Il brasiliano è extracomunitario, e il Milan ha ancora libera la seconda casella per chi non è in possesso di passaporto UE. Ciò che farebbe tramontare in partenza questa affascinante ipotesi è tuttavia l’elevato prezzo del cartellino dell’attaccante, in patria già paragonato addirittura a Marco Van Basten, valutato dal suo club 25 milioni di euro. Valutazione che lo rende francamente irraggiungibile. Maxi Lopez è una prima punta, ma molto mobile, e potrebbe dunque fare a caso del Milan”, ha poi spiegato Fedele, in collegamento telefonico a Top Calcio 24.
“Probabilmente, dei tre, Quagliarella è il più simile a Cassano, e il più accreditato a raccoglierne l’eredità anche per quanto riguarda la fase di rifinitura. L’attaccante partenopeo ha subito un’operazione importante, è vero, deve ancora ritrovare la piena forma fisica e questo non è da sottovalutare. Inoltre con Conte gioca poco, ma la Juventus potrebbe rifiutarsi di cederlo per molti motivi, primo tra tutti il fatto che andrebbe a rinforzare una diretta concorrente per il titolo. Il bilancio bianconero è però in rosso e il giocatore, nonostante le smentite del suo tecnico, è al momento la quarta punta nelle gerarchie bianconere. Il ragazzo vuole giocare, è nel pieno della carriera ed è molto motivato anche per riconquistare la maglia azzurra. Le indisponibilità a lungo termine di Rossi e Cassano potrebbero infatti riaprirgli le porte della nazionale in vista dell’Europeo
”.

La redazione di Milanlive.it