Milan » Milan News » Milan-Catania, voti e pagelle Corriere dello Sport: Ibrahimovic da paura!

Milan-Catania, voti e pagelle Corriere dello Sport: Ibrahimovic da paura!

Thiago Silva padrone Robinho demolitore Andujar, tre paratissime

MILAN CATANIA VOTI PAGELLE – Di seguito trovate i voti e le pagelle di Milan Catania a cura de Il Corriere dello Sport. In linea con gli altri quotidiani sportivi il giornale romano premia la prestazione di Ibrahimovic con un 8 in pagella. Alle sue spalle il brasiliano Robinho in grande spolvero.

MILAN
8 Ibrahimovic – Vista la sua partita, c’è un solo gol illogico fra i 4 segnati dal Milan, quello di Zambrotta dopo una punizione di Aquilani respinta da Andujar. Illogico perchè é l’unico in cui lo svedese non mette il suo piedone. La difesa del Catania si inchina al sire di Malmoe. Commette solo una sciocchezza, quella di farsi ammonire sul 4-0 in pieno recupero.
7,5 Robinho – Sbaglia un paio di gol, ma ne segna uno bello, procura il rigore dell’uno a zero e provoca l’autorete di Lodi. In pratica fa l’ala sinistra e sgretola da quella parte la difesa siciliana.
7 All. Allegri – Quinta vittoria a fila con 18 gol. E’ l’allenatore del momento.
7 Thiago Silva – Gomez e Bergessio non hanno intenzioni feroci, anche perchè il brasiliano li toglie dalla partita.
6,5 Zambrotta – Non segna da tre anni e il gol arricchisce una buona prestazione.
6,5 Abate – E’ una domenica speciale perchè gli arriva la prima convocazione in Nazionale. Meritatissima.
6,5 Bonera – Salva un gol sulla linea di porta prima di uscire per infortunio.
6,5 Ambrosini – Come un diesel: quando il motore è più caldo (nella ripresa), il rendimento migliora.
6 Abbiati – L’unica vera grande parata è su Delvecchio, ma col catanese in fuorigioco.
6 Yepes – Mai un problema.
6 Aquilani – Non brilla, però c’è sempre.
6 Seedorf – Come condizione non è al massimo, ma il tocco è di classe.
6 Emanuelson – Non incide granchè. Per fare il trequartista, gli manca la qualità tecnica.

CATANIA
5,5 Andujar – Sbaglia solo su uno dei 4 gol incassati, quello sulla punizione di Aquilani che respinge centralmente e che Zambrotta trasforma in gol. Si produce in tre grandi parate su Seedorf, Ambrosini e Inzaghi.
5,5 Bergessio – E’ l’unico che punzecchia e che si avvicina al gol. Si muove molto, spesso fuori tempo.
5,5 Barrientos – Produce qualcosa più di Ricchiuti che Montella gli preferisce come titolare.
5,5 Spolli – Anche lui soffre il duello con Ibra, ma, sul piano fisico, meno dei suoi compagni.
5,5 Marchese – Spinge senza crederci, intimidito dal Milan.
5,5 Maxi Lopez – San Siro potrebbe diventare il suo stadio; cerca di farsi vedere, prova di testa, ma intorno a lui non c’è più squadra.
5,5 Lodi – Sfortunato sull’autorete. Quanto al suo famoso sinistro, lo tiene tutto per sè.
5,5 Legrottaglie – E’ quasi sempre in ritardo nelle chiusure decisive.
5,5 Almiron – Avrebbe l’esperienza sufficiente per prendere in mano la squadra. Non ci riesce.
5 Ricchiuti – Zero spunti.
5 Gomez – Delude due allenatori in un colpo solo: Montella e Allegri, uno dei suoi ammiratori.
5 All. Montella – Toccherà a lui capire se si è trattato di una giornata sbagliata o di un passo indietro pericoloso.
5 Bellusci – Un disastro quando si allarga a sinistra. E’ sempre fuori tempo e Robinho ne approfitta.
4,5 Lanzafame – Attacca poco e male, difende pochissimo e malissimo. Butta giù Robinho in occasione del rigore.

L’arbitro
5 Gervasoni – Grazia per due volte Ambrosini già ammonito, poi anche Spolli. Non vede una trattenuta in area proprio del capitano del Milan allo stesso Spolli.

La redazione di Milanlive.it