Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan Tevez: il punto degli esperti Laudisa e Di Marzio

Calciomercato Milan Tevez: il punto degli esperti Laudisa e Di Marzio

CALCIOMERCATO MILAN – I due massimi esperti di calciomercato, Gianluca Di Marzio, e Carlo Laudisa, hanno detto la loro sulla trattativa di casa firmata Tevez.

LAUDISA “In settimana potrebbero esserci novità importanti, anche se il patto tra Tévez e il Milan sembra infrangibile. Il City sta discutendo con i rossoneri, stanno cercando un accordo con un prestito, vedremo. L’Inter ha provato ad inserirsi per strappare al Milan il giocatore. Il mercato dell’Inter è intelligente, Moratti ha pianificato un rinnovamento, forse l’anagrafe gli ha fatto decidere così. Sneijder via? E’ difficile, ma se così fosse i soldi verrebbero investiti per Lucas. E’ questo il target di giocatore che deve cercare l’Inter, in una fase delicata. La società deve puntare con pazienza, senza entrare in aste pericolose, su questo tipo di giovani. Lavezzi? L’Inter provò a portarlo a Milano quest’estate, offrendo 18 milioni di euro, e se Vargas dovesse dimostrare tutto il suo valore, il Napoli potrebbe seriamente cedere alle lusinghe dei concorrenti per Lavezzi”.

DI MARZIO“Non c’è stato alcun incontro oggi tra Moratti e i suoi uomini-mercato (Branca e Ausilio) per stabilire le prossime mosse e soprattuto per decidere se sfidare concretamente il Milan nella corsa a Tevez. Il presidente dell’Inter è ancora in vacanza, ogni vertice verrà quindi probabilmente rimandato alla settimana prossima, dopo la sfida col Parma. Trovano però conferma i contatti telefonici avvenuti nelle ultime ore tra Branca e Marwood, l’Inter ha chiesto informazioni su Tevez. Deciderà Moratti adesso, deciderà poi anche lo stesso argentino. Se rispettare l’impegno preso con il Milan. Galliani resta comunque fiducioso e gli intermediari al lavoro stanno studiando qualche soluzione diversa (obbligo di riscatto legato a un numero di presenze o ad altro) per chiudere in fretta con gli inglesi. Che fretta però adesso non hanno più…”.

La redazione di Milanlive.it