MILAN – Nocerino non è di certo abituato alle nottate come quelle di mercoledì durante la quale il Milan ha dominato l’Arsenal asfaltandola con lo storico risultato di 4 a 0. Il day after il big match il centrocampista rossonero racconta le sue sensazioni, a mente fredda, a Milan Channel: “E’ la prima volta che mi capita, non ho mai avuto la fortuna di giocare queste partite. Ora mi sto godendo questo momento. Gioco in una grande squadra, battiamo una squadra fortissima come l’Arsenal dominando. Forse dite che io gioco male a destra perchè preferisco a sinistra, ma io sono contento della partita in generale. L’importante è vincere e andare avanti. Se poi arriva il gol in Champions ben venga. Ad Udine era una partita strana, un po’ particolare dove io ho trovato pochi spazi di inserimento.Le squadre iniziano a conoscerci e si chiudono bene. Non mi sono inserito con tanta frequenza, come capita di solito. Abbiamo una squadra talmente forte e piena di orgoglio che può dominare contro chiunque. Sto iniziando ad entrare nella mentalità dei campioni che abbiamo: non mi meraviglia niente. Intesa con Ibra? Io ho la fortuna di giocare con questi grandi giocatori, che rendono tutto molto semplice. Le cose che riesco a fare con questi grandi campioni vengono viste come una cosa semplice. Il merito di quello che faccio è anche loro. L’anno scorso ho fatto quattro gol, ma sembrava di non aver fatto nessun tiro in porta. Ora forse è tutto ingrandito dato che gioco con continuità e in una squadra. Solo chi non ha giocato può capire tutto quello che può succedere in campo. Capocannoniere? Non ci penso, spero solo di dare il mio contributo e divertirmi. Voglio vincere, dato che non ho mai vinto. Ho solo voglia di vincere. Udine, partita chiave? Sicuramente il risultato ci ha dato grande positiva e voglia di dimostrare. Se avessimo perso ci davano per bolliti. Ora, anche dopo ieri, si parla di tutt’altro. Ieri potevamo vincere anche 6 o 7 a 0. L’importante è vincere, anche 1-0 e stare l’ davanti a tutti. Ora pensiamo al Cesena: se non si fa risultato positivo non ha senso parlare di Juve. Dobbiamo giocare con umiltà e portare a casa i tre punti. I gol più belli? Il terzo con il Parma e quello con il Cagliari. Chi tifo tra Catania e Juventus? Amo Palermo con tutto il mio cuore. Non ci penso, speriamo di fare noi un buon risultato”.

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it