Milan » Milan News » Pre Milan-Genoa, Allegri: siamo stati un po’ sfortunati

Pre Milan-Genoa, Allegri: siamo stati un po’ sfortunati

PRE MILAN-GENOA, ALLEGRI – Ecco le dichiarazioni di Mister Allegri in conferenza stampa a Milanello prima della delicatissima sfida contro il Genoa: “I fatti di domenica sono gravi e spiacevoli, è una brutta immagine. Il Genoa ha bisogno di punti salvezza, hanno una nuova guida quindi dovremo fare molta attenzione e dobbiamo tornare a vincere per tenere aperta la porta scudetto. Thiago Silva se dovesse essere a posto scenderà dal primo minuto, Boateng sta molto bene. Le ultime prestazioni non siamo stati all’altezza, abbiamo sbagliato molto, può capitare, non siamo brillanti come un mese fa ma questo non deve essere un attenuate. Ci siamo disuniti, nel secondo tempo abbiamo fatto meglio ma dobbiamo limitare gli errori, dobbiamo migliorare e essere più bravi come squadra. Dobbiamo crederci perché siamo il Milan, mancano 5 partite e nel calcio tutto può succedere, abbiamo degli obiettivi: fare tutto il possibile, Juventus permettendo e fare un punto in più rispetto all’anno scorso. Abbiamo fatto 32 punti in casa e 36 in trasferta, in casa abbiamo perso molto. Cassano sta bene, dovrò valutare, non ha ancora 90 minuti nelle gambe, farò riposare qualcuno e inserirò forze fresche. Con Clarence non c’erano problemi, c’è uno scambio di idee, capita che si discuta. Parlare di ipotesi non è fondamentale adesso, io sono concreto, la soxietà valuterà come ripartire l’anno prossimo, ora non facciamo supposizioni, si è parlato di Capello ma io non dico niente, per ora mi gioco lo scudetto fino in fondo, finché la matematica non darà la vittoria alla Juventus. Non ho pensato ancora a quello che ho sbagliato, lo farò il 13 maggio, credo sia normale farlo a fine stagione, ora è più importante la partita di domani a tutto il resto. Ora ho 24 giocatori a disposizione. I crediamo. El Shaarawy ha giocato tantissimo, ha fatto molto bene, ora sta discretamente bene, lo considero come gli altri, ma forse gli altri hanno più esperienza quindi a colte l’ho lasciato fuori. Ci sono dispiaciuti i fischi di San Siro prima della fine della partita. Tutto ha contribuito all’andamento della stagione, ci sono tante cose, non solo gli infortuni. Eravamo partiti bene, dopo il gol ci siamo disuniti. Non pensiamo che la Juve abbia già vinto lo scudetto, è ovvio che noi dobbiamo assolutamente vincere, domani giochiamo in contemporanea, è anche carino così. Loro sono stati molto bravi, vedremo alla fine. Hanno merito di essere in testa per ora. Siamo un po’ sfortunati negli episodi arbitrali. “

 

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it