Milan News Oddo-

Massimo Oddo, campione del mondo con la nazionale nel 2006 ed ex di Lazio e Milan, ai microfoni di Radio Incontro ha parlato della prossima sfida di Serie A, che vedrà affrontarsi sul prato dell’Olimpico, proprio le due squadre per cui ha militato.

“Si affrontano due grandi squadre, il Milan è in difficoltà, mentre la Lazio viaggia a vele spiegate verso un’ottima classifica; in campo scenderanno due tra le migliori compagini del campionato e credo che sarà una partita aperta ad ogni risultato”.

Klose-Hernanes contro El Shaarawy-Boateng :
“Guardando il campo, El Shaarawy sta crescendo molto a livello di prestazioni. Klose è una garanzia da anni, ed anche Hernanes e Boateng sono ottimi calciatori, sarà una bella sfida”.

De Sciglio potrà diventare un giocatore importante per il Milan e per l’Italia?
“Sicuramente ha delle potenzialità, inoltre è un ragazzo umile, con molta voglia d’imparare e buone doti tecniche. Penso che adesso stia a lui mettere in pratica le sue qualità per confermarsi ad alti livelli” .

Ti aspettavi una partenza del genere dalla Lazio?
“Sta confermando ciò che di buono aveva dimostrato nella passata stagione. In questo campionato la Lazio è subito alla spalle delle grandi contendenti al titolo”.

Come hai visto Konko e Lulic, quest’ultimo riportato al ruolo di terzino sinistro, in questa prima parte della stagione?
“Konko è cresciuto molto, grazie al fatto che nelle ultime stagioni ha fatto esperienza all’estero, giocando e facendo bene. Lulic mi ha fatto un’ottima impressione, soprattutto quest’anno, perchè ha finalmente trovato il suo ruolo, molto adatto alle sue caratteristiche”.

Hernanes ha iniziato la stagione giocando alla grande ma Menezes continua a non convocarlo in nazionale. Come mai secondo te?
“Credo che ogni allenatore abbia il suo modo di vedere il calcio, magari adesso ci sono altri giocatori che lui trova più adatti per il suo calcio. Nonostante tutto, quest’anno sembra tornato il grande giocatore che tutti aspettavamo, quando gioca guardando la porta è terribilmente pericoloso”.

Come considerare il momento milanista? E con il ritorno di Pato sarà un altro Milan?
“Il Milan sta attraversando un momento difficile avendo perso giocatori di grande valore in campo e nello spogliatoio, ma adesso, proprio come nella vita, dovrà ripartire e voltare pagina. Ha solo bisogno di tempo per far maturare tutti i giovani in rosa. Pato può e dev’essere fondamentale per il Milan, perchè è uno degli attaccanti più forti al mondo. Con il suo ritorno la squadra saprà far meglio”.

 

Elmar Bergonzini-www.Milanlive.it