Milan » editoriali » 24^ Giornata Serie A, Cagliari-Milan 1-1: voti e pagelle del match

24^ Giornata Serie A, Cagliari-Milan 1-1: voti e pagelle del match

VOTI E PAGELLE DEI ROSSONERI

– Risultato finale: Cagliari – Milan 1-1

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Ekdal; T. Ribeiro; Ibarbo, Sau. All.: Pulga-Lopez
A disposizione: Avramov, Ariaudo, Perico, Del Fabro, Casarini, Eriksson, Thiago Ribeiro, Pinilla, Nenè.
Squalificati: Nainggolan (1), Avelar (1)
Indisponibili: nessuno

MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Zaccardo, Zapata, De Sciglio; Flamini, Ambrosini, Muntari; Niang, Balotelli, El Shaarawy. All.: Allegri.
A disposizione: Amelia, Gabriel, Yepes, Mexes, Antonini, Traoré, Nocerino, Boateng, Robinho, Bojan.
Squalificati: Montolivo.
Indisponibili: De Jong, Pazzini, Bonera, Constant.

Marcatori: Ibarbo 45′; Balotelli (R) 82′.
Ammoniti: Niang, Mexes, Murru, Conti, Ambrosini, Ekdal, Dessena.
Espulsi: Astori (doppia ammonizione).

Giannoccaro (Arbitro) voto: 6.5
Bianchi
(Guardalinee) voto: 7
Musolino
(Guardalinee) voto: 7
Baracani
(Giudice di porta) voto: 7
Pinzani
 (Giudice di porta) voto: 7

UOMO PARTITA MILANLIVE: IBARBO !!

VOTI E PAGELLE DEL MATCH FIRMATE DALLA REDAZIONE DI MILANLIVE.IT

C a g l i a r i – 

| AGAZZI voto: 7 | 

| PISANO voto: 6 | ROSSETTINI voto: 6.5 | ASTORI voto: 6 | MURRU voto: 6 (Dal 70′ ARIAUDO 6) | 

| DESSENA voto: 6 | CONTI voto: 6+ | EKDAL voto: 6 | 

| T. RIBEIRO  voto: 6 (Dal 56′ COSSU 6.5) |

| IBARBO voto: 7+ | SAU voto: 7 (Dal 76′ PINILLA s.v.) | 

| ALL. PULGA-LOPEZ voto: 6 |

M i l a n –

ABBIATI 6: Non può nulla sul gol allo scadere del primo tempo di Ibarbo, attento nelle altre occasioni del match. Più sicuro rispetto le ultime partite quando viene chiamato a giocare coi piedi.

ABATE 6: Il più attivo della difesa il numero 20 rossonero che si trova in costante proiezione offensiva duettando con Niang. Buona la prestazione per tutti i 90 minuti, ma manca sempre il solito guizzo che potrebbe mettere i compagni in condizioni di segnare. Poco reattivo, come sempre, quando deve mettere il pallone in mezzo all’area.

MEXES 5.5: Non una grande prestazione per il francese che soffre il pressing alto degli avversari che non gli permettono di iniziare con la giusta calma l’azione dalla difesa. Poco concentrato nelle chiusure difensive e spesso troppo superficiale.

ZAPATA 5: Gravemente insufficiente la prestazione per il colombiano nel primo tempo che sbaglia tutto quello che può concedendo un paio di occasioni pericolose ai padroni di casa, soprattutto con Ibarbo che allo scadere del primo tempo trova il gol inventandosi un gran colpo di testa che trova Zapata in grave ritardo e spiazza un incolpevole Abbiati. Nella ripresa sbaglia meno palloni e rischia molto meno in certe giocate. Resta comunque una prestazione insufficiente per il centrale difensivo rossonero che avrà sicuramente modo di riscattarsi già dalla prossima partita, a San Siro contro il Parma.

DE SCIGLIO 5.5: Prestazione incolore per il giovane rossonero che rientra in campo dopo un lungo periodo di assenza. Si posiziona sulla sinistra a causa dell’assenza di Constant, assenza che pesa davvero anche sulla prestazione di El Shaarawy in avanti. Ritornando alla prestazione del numero 2 rossonero, c’è da dire che resta spesso e volentieri in fase difensiva, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa si proietta maggiormente in fase d’attacco senza però creare nulla di pericoloso.

FLAMINI 6: Mette la solita intensità in mezzo al campo senza però riuscire a creare situazioni pericolose. Qualche inserimento in area senza palla ma di pericoloso davvero poco, non sempre per colpa sua.

AMBROSINI 6: Gioca un ottima partita fino all’ammonizione. Grande intensità ma poca qualità, è questa la pecca maggiore della partita rossonera odierna.
Dal 65′ BOJAN 6.

MUNTARI 6+: Gioca 90 minuti di buon livello nonostante la condizione fisica sicuramente non sia al 100%. Un giocatore ormai del tutto recuperato che sarà sicuramente utile a mister Allegri per il resto della stagione.

NIANG 6+: Il più attivo nel primo tempo. Duetta alla grande con Abate sulla destra riuscendo spesso ad andare sul fondo per tentare qualche cross che i compagni non sfruttano quasi mai. Nella ripresa cala lentamente la sua prestazione che porterà il mister a sostituirlo.
Dall’80esimo ROBINHO s.v.

BALOTELLI 6.5: Terzo gol dopo due partite per “Super Mario”. Peccato che oggi non sia arrivata la vittoria ma ad essere sinceri questo Milan forse non l’avrebbe nemmeno meritata. Nel primo tempo tocca pochi palloni perché non viene quasi mai servito come si deve dai compagni. Pericoloso in un paio di occasioni solo su calcio di punizione che spara sempre addosso al portiere. Nella ripresa prova a prendere in mano la squadra, anche grazie all’ingresso di Bojan, riuscendo a guadagnarsi un netto calcio di rigore per fallo di Astori che si becca la doppia ammonizione e viene mandato anzitempo sotto la doccia. Dagli 11 metri Balotelli spiazza il portiere riportando in parità il match. Il 45 rossonero avrebbe anche l’opportunità di segnare il raddoppio in un paio di occasioni ma viene sempre beccato (giustamente) in offside dal guardalinee. A 90esimo inoltrato mette il pallone in rete con una magia in rovesciata ma il guardalinee segnala (ancora una volta giustamente) la rimessa dal fondo sul cross di Abate.

EL SHAARARAWY 5: La peggiore prestazione della stagione per il giovane rossonero che paga le troppe partite consecutive delle ultime settimane. Non riesce mai ad incidere pericolosamente sul match, lascia il campo al 60esimo a Boateng.
Dal 60′ BOATENG 5.5: Pecca in un paio di occasioni di egoismo cercando il tiro da fuori quando invece sarebbe meglio allargare per i compagni meglio piazzati. Appena entrato ha sui piedi l’occasione per riportare in parità il match ma sbaglia non di molto la mira mandando a lato con l’interno destro.

ALL. ALLEGRI 6: Ennesimo gol subito su palla inattiva, un po’ l’inesperienza dei giocatori in campo, un po’ la grande disorganizzazione della difesa, fatto sta che il Milan subisce il 12° gol su palla inattiva. 1 punto guadagnato che non ferma il Milan nella sua rincorsa al terzo posto valido per la qualificazione in Champions League.

Giacomo Giuffrida – www.Milanlive.it