GATTUSO – Il grande ex Ringhio Gattuso è stato intervistato dai microfoni di Milan Channel. Ecco le sue dichiarazioni principali: “Tanti anni al Milan non si dimenticano certo facilmente. Il Milan è stato tutto per la mia vita calcistica: è impossibili dimenticare 13 anni in pochi mesi. Che squadra è adesso il Milan? Una formazione giovane, come dice Galliani con un buon avvenire. Sta crescendo man mano che passa il tempo: ha dei grandi margini di miglioramento. Montolivo? Riccardo è un giocatore di valore, lo dimostra il fatto che gioca da tanti anni in Serie A ed è stato a lungo capitano della Fiorentina. Il Monto ha pagato come tutta la squadra lo scotto iniziale. Adesso ha preso in mano il gioco e ha dimostrato di sapere guidare la squadra. El Shaarawy? Mi viene da ridere perché c’è stato così tanto rumore per un esclusione di un ragazzo di 21 anni. Se Allegri l’ha tenuto fuori aveva certamente i suoi validi motivi. Non stiamo parlando né di Messi, né di Maradona ma di un ragazzo dal grande potenziale. Allenare il Milan? Segreto di pulcinella, mi piacerebbe tornare ma ho tanta strada da percorrere. Certo, il desiderio è quello di tornare per farlo devo essere preparato e non lasciare nulla al caso”.

La redazione di Milanlive.it