Milan » Milan News » Berlusconi nega la buonuscita ad Allegri, che ‘minaccia’ il Milan…

Berlusconi nega la buonuscita ad Allegri, che ‘minaccia’ il Milan…

ALLEGRI BERLUSCONI MILAN – Monica Colombo sul Corriere della Sera scrive: “Il tecnico toscano, che non ha ancora firmato nessun accordo con la Roma, pretende che sia la società di via Turati a fare il primo passo. «Non mi volete più? Esoneratemi» è il ragionamento, con la richiesta implicita di essere pagato fino al 30 giugno del 2014, data di scadenza del contratto che lo lega al Milan per un altro anno. Il presidente ovviamente si auspica invece le dimissioni del tecnico che, così, esenterebbe la società dal corrispondergli i 2,5 milioni di euro netti che gli spettano. Allegri e la proprietà sono al braccio di ferro: il tecnico e l’ad milanista hanno discusso per due ore, al termine delle quali il livornese ha dispensato una battuta. «Abbiamo bevuto un caffè. Ci abbiamo messo tanto perché lo abbiamo gustato».

Allegri non ha fretta di chiarire il futuro (la Roma giocherà domenica la finale di Coppa Italia contro la Lazio, quindi in questo momento non ha bisogno di distrazioni e caos), vaglia eventuali ulteriori proposte, minaccia di stare un anno fermo beneficiando del bonifico mensile del Cavaliere. Per distrarsi, nel pomeriggio di ieri ha rispettato il voto fatto qualche tempo fa e con il suo staff è andato in bicicletta dallo stadio di Varese al Sacro Monte, facendo poi ritorno a Milanello. Mostra il sorriso dei giorni migliori ma l’atmosfera è tesa: la battaglia del grano sarà senza esclusioni di colpi perché,dopo le battute velenose del Cavaliere e il corteggiamento sfacciato di quest’ultimo a Seedorf, il livornese (che punta a una buonuscita) non farà sconti“.