Milan » Milan News » Allegri: “Il terzo posto ora è da folli, El Sha spero dopo la sosta, Kakà sopra la norma”

Allegri: “Il terzo posto ora è da folli, El Sha spero dopo la sosta, Kakà sopra la norma”

allegri

ALLEGRI CONFERENZA STAMPA – Eccovi le principali dichiarazioni di Allegri nella conferenza stampa pre-Chievo.

SULLA FORMAZIONE“Bonera? Non è pronto per giocare dall’inizio. A Barcellona l’ho portato per portarlo. Non è pronto per giocare dall’inizio, ma è a disposizione. Devo guardare le caratteristiche dei miei giocatori. Kakà ha giocato una grande partita al Camp Nou, ma non nel suo ruolo. Devo cercare di farlo giocare da mezza punta. Normale che in questo momento, mancando Stephan, bisogna un attimino lavorare in modo diverso sfruttando le caratteristiche dei giocatori che si hanno a disposizione”.

SUL RITORNO DI EL SHAARAWY E DEGLI ALTRI INFORTUNATI “Speriamo che dopo la sosta torni. Ha questa microfrattura. Non ci voleva. I tempi sono 40-45 giorni. Adesso siamo intornoa l quarantesimo giorno. Al 13 di novembre sarà al quarantacinquesimo giorno. Poi dovrà fare la preparazione. Pazzini sta correndo. E’ a buon punto. De Sciglio ha giocato solo due partite. Ha una piccola infiammazione e ha bisogno di riposo. Silvestre è ancora fuori, ma lo avrò dopo la sosta”.

SULLE DIFFICOLTA’ FUORI CASA“Spero di ribaltare domani questo dato. Bisogna cercare di vincere. Per farlo, domani, bisogna mettersi sullo stesso livello del Chievo. Loro sono una squadra fisica”.

SULLA SITUAZIONE SOCIETARIA“Io, insieme ai ragazzi, dobbiamo solo pensare al campo cercando di fare risultato. Domani abbiamo la possibilità di farlo prima del rientro di giocatori importanti come De Sciglio ed El Shaa. Soprattutto Stephan ci manca davvero tanto perché è un giocatore con caratteristiche uniche. L’unica cosa su cui dobbiamo rimanere concentrati è il trovare un risultato a Verona. Dobbiamo distaccarci da queste cose. I risultati aiutano molto nel lavoro. Dobbiamo dare seguito ai nostri risultati per poter affrontare l’altra parte della stagione nel migliore dei modi”.

SUL MERCATO“Non commento quanto scritto. Il Milan ha un buon organico. Abbiamo avuto moltio infortuni traumatici. Frattura di rotula, problemi al ginocchio, infortuni alla spalla: la squadra non è mai stata al completo. Non è un alibi, ma avere sempre tutta la rosa a disposizione è sempre più facile”.

FISCHI TIFOSI “I fischi con la Fiorentina sono normali e ci potevano stare. I tifosi non hanno mai contestato la squadra nei miei anni e anche l’anno scorso l’hanno aiutata nei momenti difficili. Non ci devono essere problemi psicologici in questo senso e dobbiamo fare tutti qualcosa di più”.

SU KAKA’“Sta giocando bene. Mercoledì ha giocato una buona gara. E’ un giocatore sopra la media. E’ un campione nel modo di porsi e di mettersi in discussione. Si sta prendendo le responsabilità che un campione si deve prendere”.

SU MATRI“Il calcio è bello perché vario. Matri nelle prime quattro partite ha fatto buone cose. Ha giocato da centravanti e la squadra ne ha usufruito. Ha sbagliato i gol, ma un attaccante non serve solo a quello. A Parma è entrato bene, a Torino ha dato una palla importante a Robinho. Matri si mette sempre a disposizione della squadra. Non deve avere la pressione addosso. Per trovare un risultato bisogna farlo tutti insieme”.

SU RAMI“E’ un professionista. Ha molta voglia di giocare. E’ un difensore tosto, dal grande carattere che ha voglia di fare le cose per bene”.

OBIETTIVI MILAN“Parlare di terzo posto in questo momento è da folli. Bisogna solo pensare a vincere. Gli obiettivi più vicini sono il passaggio del turno in Champions e la Coppa Italia. E’ inutile parlare di dove può arrivare il Milan. Cerchiamo solo di fare domani una buona partita recuperando i vari pezzi che ci mancano”.

SULLA FIDUCIA NEI SUOI CONFRONTI“Gli attestati di stima fanno sempre piacere. Sappiamo del momento difficile e del nostro ritardo in classifica. Non possiamo risolvere tutto e subito”.

SULLA SFIDA COL CHIEVO DI DUE ANNI FA“La partita sarà molto difficile, sulla stessa falsariga di quando giochiamo contro il Chievo. Nonostante la classifica che ha, vengono da buone prestazioni. A Roma hanno fatto una grandissima partita, ma hanno perso per un solo episodio. Sarà una partita che dovremmo affrontare sapendo che dobbiamo metterci al pari loro. Sappiamo che dobbiamo portar via un risultato positivo per poter vedere le cose in modo positivo”.

La redazione di Milanlive.it