Report Calcio 2014: debito a 3 milardi, meno 900.000 spettatori

SerieATIM

Secondo quanto riportato dal portale Sportmediaset.it, i debiti sella Serie A continuano ad aumentare di stagione in stagione. Attraverso il “Report calcio 2014” commissionato dalla Figc e pubblicato dal Centro Studi, Sviluppo ed iniziative speciale della Figc, con la collaborazione dell’Agenzia di Ricerche e Legislazione e Pwc, si viene a scoprire che i debiti del massimo campionato nella stagione 2012-13 sono stati di 2.947 milioni di euro, 1.9% in più rispetto alla stagione precedente. La perdita netta è diminuita da 280 milioni a 202, ma c’è anche un problema di spettatori: nell’ultima stagione analizzata, sono ben 900mila le presenze in meno negli stadi italiani.

Il debito della Serie A continua a crescere nonostante la “spending review” di gran parte delle società, attestandosi a quasi 3 miliardi di euro. Di questi i debiti finanziari pesano per il 32%.

In termini di affluenza media i tifosi italiani in Europa sono meglio soltanto di quelli francesi con un 22.591 a 19.211. Prima la Bundesliga, davanti a Premier League e Liga. Il calo va a pesare sulla voce ricavi da stadio e commerciali che scendono rispettivamente del 4,1% e del 3,9%. Insieme rappresentano solo il 23% del valore della produzione aggregato (8% i ricavi da stadio e il 15% i ricavi commerciali)

Infine è pari a poco più di un miliardo (1.034 milioni di euro) la contribuzione fiscale e previdenziale del sistema calcio nel 2011, in calo del 3,4% rispetto all’anno precedente. 892 milioni derivano dal contributo delle società professionistiche italiane, mentre 141 milioni riguardano il gettito erariale prodotto dalle scommesse sportive.

Redazione Milanlive.it