Alessio Cerci
Alessio Cerci

Intervenuto nell’edizione serale di Sky Sport 24, l’esperto di mercato Luca Marchetti è tornato sulla trattativa tra Milan e Alessio Cerci, spiegando la strategia di Adriano Galliani. Ecco quanto dichiarato: “L’Atletico Madrid ha offerto 14 milioni più bonus, ma il Toro ha rifiutato. La domanda adesso è, che tipo offerta farà il Milan? Si potrebbe modulare l’offerta visti i buoni rapporti di Galliani con Cairo, per intenderci, come l’Inter ha fatto con Dodò pagabili in 5 anni alla Roma. Il prestito con obbligo di riscatto è un’idea. Il Milan vuole pagare Cerci meno possibile facendo leva sulla volontà del ragazzo di venire a Milano. Se si incastrano queste possibilità, allora si può puntare ad una chiusura. Vale lo stesso per Douglas Costa, Lavezzi, o altri giocatori tipo Campbell o Taarabt che sembrano essere usciti dai radar. Bisognerà capire chi sarà la migliore trattativa qualità prezzo. C’è la sensazione che negli ultimi giorni si facciano gli affari. Inzaghi vuole Cerci, e per questo Galliani si vede ancora con Cairo.”

 

Sulla trattativa Blerim Dzemaili col Napoli: “Dzemaili non è stato convocato per il match contro l’Athletic Bilbao, oggi ha parlato con De Laurentiis in albergo. La cosa particolare è che lo svizzero non è stato convocato nonostante l’inserimento in lista Champions. Il fatto che sia in scadenza, lo pone inevitabilmente sul mercato. Se Milan e Dzemaili trovano l’accordo, il Napoli sicuramente ci perderà, perché il prezzo del giocatore scenderà. Altra operazione sarebbe Pandev, ma gli umori per questa trattativa non sono dei migliori”.

 

Redazione MilanLive.it