L'esultanza di Muntari, El Shaarawy e Honda
L’esultanza di Muntari, El Shaarawy e Honda

Marcatori: 7′ Honda (El Shaarawy); 56 Muntari (Abate); 63′ Menez (R.); 67′ Alex (Autogol).
Ammoniti: De Jong, Radu, Lulic, De Vrij, Diego Lopez.
Espulsi: /

 

Arbitro
Tagliavento voto: 7

Guardalinee
Di Fiore voto: 5
Bianchi voto: 7

Assistenti arbitrali aggiunti
Mazzoleni voto: 7
Nasca
voto: 7

 

UOMO PARTITA MILANLIVE: STEPHAN EL SHAARAWY !!

 

– M i l a n – 

Diego Lopez 7: Poco impegnato per tutta la partita, sul finale effettua due parate che salvano il risultato. All’85’ salva alla grande su un tiro ravvicinato di Candreva, mentre a 90′ inoltrato, para un calcio di rigore, ancora di Candreva, andando giù sulla destra con grande reattività. Incolpevole in occasione dell’autogol di Alex, le sue due parate negli ultimi minuti, sigillano il punteggio sul 3-1.

Abate 6: Ogni tanto va in difficoltà sulle iniziative in velocità di Keita, ma nel complesso riesce a destreggiarsi bene. Sbaglia sul finale l’intervento su Candreva procurando rigore, poi parato. In fase offensiva non è sempre presente, complice anche la condizione fisica ancora precaria, ma riesce comunque a mettere in mezzo l’assist decisivo per il raddoppio di Sulley Muntari.

Alex 7: Grande partita per il brasiliano, che non si fa mancare niente, siglando anche un gol, peccato sia la porta sbagliata. Autogol a parte, tra l’altro molto rocambolesco, è sempre attento soprattutto sulle palle alte che sono sempre tutte sue. Nella ripresa, la maggiore pressione dei biancocelesti lo induce agli straordinari, ma lui non si scompone.

Zapata 7: A sorpresa viene schierato a fianco di Alex e gioca una buona gara, lottando sempre su ogni pallone con grande abnegazione. Sarà importante vederlo all’opera nei prossimi impegni, sperando si riconfermi a questi livelli.

Bonera 6,5: Il mister lo schiera terzino sinistro per contrastare Candreva, ma pronti via, si fa bruciare dall’esterno italiano. Fortunatamente per lui e per il Milan, dopo il gol del vantaggio di Honda, si mostra più sciolto e sicuro negli interventi. Da segnalare l’ottimo passaggio in profondità per El Shaarawy dal quale poi è nato l’1-0.

Poli 6: Solita gara di grande intensità per il centrocampista fresco di convocazione nella nazionale di Antonio Conte. Proprio quest’ultimo era in tribuna a S.Siro e ha potuto ammirare la grande corsa e dinamicità del milanista.

De Jong 6+: Inizia la stagione come l’aveva finita: facendo la diga davanti la difesa. Nel primo tempo contrasta chiunque si trovi dalle sue parti, peccato che nella ripresa cali improvvisamente il suo apporto alla gara, per via di una condizione fisica ancora da ritrovare al cento percento.

Muntari 6,5: Inizia bene il ghanese, con grande corsa e intensità in mezzo al campo. Ogni tanto pecca di egoismo andando a cercare il tiro in porta anziché servire il compagno meglio piazzato. Al 56′ dopo un grande inserimento in area, spinge in rete un buon cross da destra di Abate. Lascia il campo stremato dopo pochi minuti dal gol.
Dal 68′ Essien 6.

Honda 6,5: Il giapponese è in forma e si vede. Già al 7′ minuto mette la sua firma nel match andando a chiudere col destro una grande accelerazione sulla sinistra di El Shaarawy, palla sotto le gambe di Berisha e 1-0.In fase di non possesso si sacrifica sempre in copertura per volontà tattica del mister, bravo anche a proteggere il pallone spalle alla porta e a far ripartire la squadra.

Dal 77′ Armero 6: Il mister lo tiene fuori dai titolari preferendogli Bonera che in fase difensiva dava maggiori garanzie dell’ex Napoli. Prende il posto di uno stanchissimo Honda, e si posiziona come esterno alto a sinistra, facendo vedere la sua velocità in ripartenza.

Menez 7: Il falso nueve del Milan oggi si è comportato come meglio non poteva, muovendosi bene su tutto il fronte d’attacco. Riesce anche ad andare in gol, su rigore che si era procurato, spiazzando il portiere. Da segnalare la grande disponibilità in fase di non possesso, sicuramente molto apprezzata da mister Inzaghi.
Dall’82’ Niang 6.

El Shaarawy 7,5: Straordinario e devastante, dopo questa prestazione si rischia di finire gli aggettivi per descriverlo già adesso. Dopo appena 5 minuti si trova completamente solo davanti al portiere ma il guardalinee Di Fiore alza la bandierina inventandosi il fuorigioco. Passano due minuti, e il faraone decide che è tempo di sbloccare la partita: servito in profondità da Bonera, salta in velocità De Vrij e con un sublime tocco d’esterno destro, mette Honda in condizione di battere a rete. Col passare dei minuti, il suo apporto alla gara non cambia, peccato non sia riuscito a trovare il gol, ma per quello ci sarà tempo. Mister Conte guardava dalla tribuna, e sa su chi puntare per il nuovo corso della nazionale.

All. Inzaghi 7: Soddisfazione immensa per mister Inzaghi che alla prima uscita ufficiale stagionale trova una grande vittoria. Si è visto un Milan che lottava su ogni pallone, pronto a cambiare atteggiamento in corsa, contro un’avversario di prim’ordine. Lo spirito è stato quello giusto, l’auspicio è quello che si continui su questa linea.

 

– L a z i o – 

| Berisha voto: 5,5 | 

| Basta voto: 6 | De Vrij voto: 5,5 | Cana voto: 5 | Radu voto: 5 | 

| Parolo voto: 6 | Biglia voto: 6 | Lulic voto: 5,5 (Dal 72′ Mauri 6) | 

| Candreva voto: 6 | Klose voto: 6 (Dal 59′ Djordjevic 6)| Keita voto: 6 (Dal 60′ Anderson 6) | 

| All. Pioli voto: 6 | 

 

Giacomo Giuffrida www.Milanlive.it
Follow me on Twitter – (https://twitter.com/G_G_Jack93)