Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi

Filippo Inzaghi fin dal primo momento nel quale si è seduto sulla panchina del Milan ha sempre dichiarato che il modulo sul quale voleva lavorare sarebbe stato il 4-3-3, ma non ha mai escluso la possibilità di cambiare in base agli uomini a disposizione e alle situazioni. La Gazzetta dello Sport riporta che il tecnico sta pensando di passare al 4-2-3-1 contro il Cesena. Essenzialmente per due motivi: sfruttare tutto l’arsenale offensivo di cui dispone e sopperire all’emergenza presente a centrocampo.

 

Ad Empoli si è fatto male anche Marco van Ginkel. Per lui distorsione alla caviglia destra con interessamento ai legamenti (qui il comunicato del club). L’olandese si aggiunge così a Riccardo Montolivo e a Riccardo Saponara, già presenti ai box. Michael Essien dovrebbe essere arruolabile per la trasferta di Cesena, ma non sarà al top e pertanto non verrà rischiato subito da Inzaghi. L’idea di schierare Giacomo Bonaventura come mezzala ancora non convince. E così sono tre i mediani a disposizione: Nigel De Jong, Andrea Poli e Sulley Muntari. Schierare ancora il 4-3-3 significherebbe metterli in campo tutti, mentre con il 4-2-3-1 almeno uno potrebbe riposare. In attacco si sarebbe invece la possibilità di schierare Stephan El Shaarawy a sinistra, Keisuke Honda a destra, Jeremy Menez trequartista centrale e Fernando Torres centravanti.

 

Redazione Milanlive.it