Adriano Galliani
Adriano Galliani

Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, è intervenuto ai microfoni di Milan Channel dopo la vittoria per 2-0 sul Chievo Verona: “Ci avevano mandato il fratello di Honda, abbiamo protestato e ci hanno mandato Honda…Sono disperato che starà via per tutto il mese di gennaio, aspettiamo a lamentarci. E’ un giocatore importante. L’anno scorso non ha fatto la preparazione e arrivava da un campionato diverso. Anche Platini al primo anno ha fatto poco. Tutti i parametri zero sono delle pippe, non possono giocare a calcio (ride, ndr). Ci vuole più abilità a prendere i parametri zero rispetto a spendere milioni per comprare un giocatore. Coppa d’Asia? Aspettiamo a lamentarci. Honda è fondamentale, è molto molto bravo. E’ tecnicamente super. El Shaarawy? E’ entrato con una determinazione e ha una tecnica sopraffina. Davanti abbondiamo, Pippo deve ruotare i giocatori. Lasciamo il lavoro a Pippo. El Shaa si candida per giocare alla grandissima. Abate? Ha problemi alla caviglia. Per cui non è stato convocato per questo. Ha qualche problemino fisico, ha bisogno di una sosta ai box. Abate è super. Non preoccupiamoci, non c’è chi gioca così in Italia. So di essere di parte, ma non si potrà non farlo giocare. Quello di oggi è un passo importante: se avessimo vinto con Empoli e Cesena saremmo in una buona posizione molto molto buona. Siamo nel primo gruppo che insegue. E’ importante la coesione assoluta all’interno della società, siamo tutti coesi e fiduciosi. Montolivo? Dovrebbe farcela per la fine di novembre. A fine ottobre ha un ultimo esame. Bisogna che si saldi la tibia. Dopo l’ok del medico può iniziare ad allenarsi, potrebbe esserci per il derby. Siamo nei tempi biologici della saldatura di un osso rotto. Tutti pensiamo possa rientrare nella seconda metà di novembre. Alex è scarso, perché è arrivato a parametro 0. Non prende un pallone di testa. Naturalmente sto scherzando. Un altro giocatore che mi piace è Bonaventura, è duttile. Ci sono tante tante note positive. Per due settimane siamo felici, poi giocheremo a Verona

 

Redazione Milanlive.it