La gioia di Honda e Alex dopo il gol del giapponese
La gioia di Honda e Alex dopo il gol del giapponese

Un piccolo giallo risoltosi poi con la gioia del gol del 2-0 nella vittoria del Milan di ieri; come riconosce la Gazzetta Sportiva c’è stato un battibecco piuttosto animato per calciare la punizione del raddoppio rossonero di ieri contro il Chievo tra Jeremy Menez, presentatosi subito sul pallone, e Keisuke Honda, che ha fatto valere subito i grandi di splendido esecutore strappando dalle mani del compagno il pallone decisivo. Sono dovuti intervenire De Jong e compagni a sedare gli animi, fino a che Honda, con esecuzione magistrale, ha beffato Bardi mettendo le cose a posto.

 

Il carattere del giapponese è diverso dallo scorso anno, come da lui stesso confermato: “La punizione era mia e l’ho battuta, se ci fosse stato Kakà come l’anno passato forse gliela avrei lasciata“. Ancora decisivo e positivo l’ex CSKA che fa già disperare Adriano Galliani in vista della coppa d’Asia di gennaio prossimo: “Sono disperato, lo perderemo per un mese. Un Honda così è ciò che ci aspettavamo, l’anno scorso avevamo il fratello sbagliato“.

 

Redazione MilanLive.it